Energia, nuovi record dei prezzi. E il petrolio sale oltre 80 dollari, al massimo da tre anni

Energia, nuovi record dei prezzi. E il petrolio sale oltre 80 dollari, al massimo da tre anni
la Repubblica ECONOMIA

Dall'energia in Germania al gas nel Regno Unito i prezzi sono ai massimi.

Ieri Goldman Sachs ha stimato possibile per il petrolio del Mare del Nord un livello di 90 dollari, visto l'andamento rialzista del mercato.

Il prezzo del gas in Europa, durante le negoziazioni sulla borsa Ice, ha superato per la prima volta nella storia i 1.000 dollari per 1.000 metri cubi.

Su base annua è pari a una batosta ad autovettura pari a 282 euro all'anno per la benzina e 245 euro per il gasolio

Dal gas naturale al carbone, fino all'acqua che in Norvegia alimenta la produzione elettrica, il panorama degi stoccaggi è critico. (la Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Nelle proiezioni, ad esempio, Occidental Petroleum Corp aveva incassato un rating buy con target a 35 dollari per azione. Perché sui mercati il petrolio sta correndo? (Proiezioni di Borsa)

In culo all'occidente satanico. privietale Che arrivi e superi i 90, più soldi alla Santa Russia!!!!! (Sputnik Italia)

I rialzi sono accompagnati da una raffica di previsioni rialziste sui prezzi da parte di banche e trader, sulla base di previsioni per un aumento della domanda durante l'inverno e valutazioni sul fatto che il settore non stia investendo abbastanza per aumentare le forniture. (Teleborsa)

Il petrolio schizzerà alle stelle. Parola di Goldman Sachs

I numeri parlano chiaro: i futures sul contratto del gas naturale olandese a un mese sono volati fino a +12%. Il contratto sul petrolio Brent ha riagguantato e superato la soglia psicologica degli $80 al barile per la prima volta dall’ottobre del 2018, mentre i prezzi del carbone dell’Europa nordorientale viaggiano ai valori record dal periodo della crisi finanziaria. (Finanzaonline.com)

REUTERS/Jonathan Alcorn. (Reuters) - I prezzi del sono in rialzo per il quinto giorno di fila, con il che tocca i massimi da ottobre 2018 e corre verso gli 80 dollari a barile, spinto dai timori sul lato dell'offerta, visto l'aumento della domanda in diverse parti del mondo, generato dalla fine delle restrizioni. (Investing.com)

Goldman Sachs ha detto anche che la produzione di petrolio proveniente dai paesi esterni all’OPEC+, ad eccezione dei produttori statunitensi di shale, non è stata sufficiente IL PREZZO DEL PETROLIO. La settimana scorsa i contratti del petrolio Brent hanno quasi toccato il livello massimo da tre anni. (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr