Spirato 6 ore dopo il parto a Sassari, i genitori: «Diteci come è morto Francesco»

Spirato 6 ore dopo il parto a Sassari, i genitori: «Diteci come è morto Francesco»
La Nuova Sardegna INTERNO

Dopo la morte del piccolo Francesco e la denuncia presentata ai carabinieri dalla famiglia la Procura aveva aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia, ma le cause della morte del piccolo sono rimaste ancora misteriose.

Un mese esatto dopo essere venuto al mondo Francesco sarebbe diventato per acclamazione uno dei gremianti più giovani della storia degli Ortolani.

«Confermiamo totale fiducia nel magistrato che sta conducendo le indagini - spiegano - ma siamo affamati di verità». (La Nuova Sardegna)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Si sono concluse nella notte le indagini relative all’aggressione al quartiere Tramontone, diventata poi virale grazie ad un video pubblicato sul Web.Il personale della Squadra Mobile è riuscito a definire le responsabilità, arrestando un pluripregiudicato tarantino di 32 anni per tentato omicidio, lesioni e danneggiamento aggravato e denunciando per gli stessi reati un suo amico […] (Tarantini Time)

Un uomo di 53 anni ha ferito gravemente alla gola con un taglierino la moglie (52enne) al culmine di una lite. Tentato omicidio nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 29 aprile, in via Deffenu a Sassari (La Nuova Sardegna)

Sentiti anche i vicini di casa e gli altri testimoni Sono subito arrivati alcuni vicini tra i quali il gestore di un bar che, una volta entrato nell’appartamento, ha disarmato l’uomo favorendo l’intervento dei carabinieri e della polizia locale. (SardiniaPost)

Lite in famiglia: taglia la gola alla moglie davanti alla figlia di 16 anni

Sono subito arrivati alcuni vicini tra i quali il gestore di un bar limitrofo che, una volta entrato nell'appartamento, ha disarmato l'uomo favorendo l'intervento dei carabinieri e della polizia locale. (La Nuova Sardegna)

La vittima, nonostante lo shock, ha reagito: ha urlato e ha chiesto aiuto, destando l’attenzione dei passanti e residenti. Tra le 6.45 e le 7 una 35enne sassarese stava percorrendo via al Carmine, nella parte alta del centro storico della città, quando l’uomo l’ha fermata, l’ha afferrata per un braccio e la spinta contro il muro cercando di violentarla. (SardiniaPost)

I carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Sassari, per chiarire la dinamica dell'aggressione, hanno sentito anche i vicini di casa e alcuni testimoni La donna, una 48enne, si trova al pronto soccorso ma non sarebbe in pericolo di vita. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr