Nuovi colori delle Regioni, Puglia ancora in zona rossa. Visite, spostamenti e scuola: cosa cambia dal 7 aprile

l'Immediato INTERNO

La mappa delle Regioni dal 6 aprile. Zona rossa: Calabria (resta zona rossa fino al 21 aprile), Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle Aosta.

Da mercoledì anche in zona rossa tornano a scuola in presenza i bambini e i ragazzi di materne, elementari e prima media

Confermato anche l’automatismo che prevede il passaggio in zona rossa quando l’incidenza settimanale dei casi supera i 250 ogni 100mila abitanti. (l'Immediato)

Se ne è parlato anche su altre testate

Emessa alle 20,30 della sera di Pasqua, nel pieno dei giorni di vacanza prima della riapertura delle scuole, quando la riorganizzazione se non impossibile è evidentemente complicata, l'ordinanza sulla scuola del governatore Michele Emiliano (la quindicesima della seconda ondata Covid, da ottobre ad oggi) fa discutere, chiama i dirigenti scolastici alla difficile interpretazione di una stesura complicata delle nuove norme e si attira nuovi. (quotidianodipuglia.it)

Questa misura, ossia la scelta delle famiglie se mandare o meno i figli a scuola, costituirebbe a detta del presidente Emiliano una misura più restrittiva rispetto a quelle previste dal governo. «Vedremo - conclude -, credo che da parte governativa abbiano qualcosa a che dire rispetto all’ordinanza pugliese» (La Gazzetta del Mezzogiorno)

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti 51.220 sono i casi attualmente positivi. (BitontoLive)

Pubblicità in concessione a Google. Si è riscontrato un incremento rispetto a ieri grazie alla disponibilità ad allargare la platea target anche ai caregiver e ai parenti conviventi di persone fragili di età superiore ai 16 anni. (Grottaglie in rete)

Tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni. Il presidente della Regione Puglia ha emanato l’ordinanza num. (StatoQuotidiano.it)

La Regione Puglia continua con la didattica a distanza a scelta delle famiglie. L’ordinanza – chiarisce il governatore – “consente alle famiglie pugliesi che lo desiderano di tutelare la loro salute attraverso la libera richiesta di didattica digitale integrata“. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr