Taxi volanti, obiettivo 2024

FormulaPassion.it ECONOMIA

“L’Enac sta già lavorando ad un’efficace regolamentazione dello spazio aereo” continua Troncone che lavora parallelamente all’ideazione di questi scali del futuro e alla loro gestione.

Viaggiare nei cieli a bordo di taxi volanti elettrici.

L’atterraggio avverrà in un veliporto, perché il velivolo sarà a decollo verticale come gli attuali elicotteri.

Innanzitutto serviranno almeno 2-3 milioni di euro, con un focus sulla rete energetica affinché i mezzi possano sempre essere ricaricati con infrastrutture ultra rapide

Non si tratta di un’utopia ma di quella che potrebbe diventare la prassi tra qualche anno. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri giornali

«Tra qualche anno, al più tardi nel 2024 sfruttando come traino il prossimo Giubileo di Roma, potremmo viaggiare a bordo di taxi volanti». «Un’operazione di qualche minuto», mentre le batterie già usate (che avrebbero un’autonomia di 35 chilometri) verrebbero ricaricate senza fretta. (Corriere della Sera)

Al di là dei collegamenti con la City, l'obiettivo massimo dei gestori è quello di trasportare i passeggeri verso Oxford, Bristol e Southampton. Per la cronaca, VA-X4 può trasportare un pilota e quattro passeggeri, ha un velocità di 322 km/h e una autonomia sino a 161 km (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr