Alba Parietti: "Blanco palpato? Ma siamo seri, ricordiamoci di Morrison e Jagger"

Non mi pare che quanto accaduto possa essere paragonato al capoufficio che tocca la segretaria nel segreto delle stanze aziendali".

Dovremmo occuparci di cose più serie, di quando la violenza è nascosta e silenziosa.

A me quando non faranno più i complimenti, magari anche uno gridato per strada, dispiacerà

Alba Parietti non nasconde la perplessità di fronte al clamore riservato a quanto accaduto a Blanco, cantante vincitore di Sanremo in coppia con Mahmood, ovvero le molestie subìte sul palco da parte di una ragazza presente al concerto. (Today.it)

La notizia riportata su altri giornali

La ragazza viene anche incalzata dai conduttori del programma radiofonico sulla reazione del momento di Blanco. A fine concerto ho sentito che questa ragazza diceva alle persone con cui era ‘glielo ho toccato a Blanco’» (ilmattino.it)

«Se devo essere sincero per me fatti come questo non furono una tragedia», ha scritto Ruggeri pubblicando una vecchia copertina in cui le mani delle fan si allungano sul suo corpo, all'altezza dei genitali. (ilgazzettino.it)

Quanto avvenuto al cantante Blanco, palpato sulle parti intime da una fan durante il suo ultimo concerto, continua a dividere tutti, gli immancabili opinionisti, i fan e via dicendo. Sentiamo cosa hanno da dire i nostri ascoltatori e ascoltatrici (Radio 24)

Parere simile ha espresso Enrico Ruggeri, che però ha affrontato l’argomento su Twitter, scatenando una serie di commenti, non tutti teneri nei suoi confronti. Enrico Ruggeri: rivoluzione contro censura preventiva/ “Pagato per mie idee su Covid”. (Il Sussidiario.net)

«Non pensavo potesse diventare virale e non mi aspettavo tutto quello che è successo in seguito», ha raccontato ieri a Un Giorno da Pecora. Non mi pare che quanto accaduto possa essere paragonato al capoufficio che tocca la segretaria nel segreto delle stanze aziendali» (Il Primato Nazionale)

Ed p una molestia anche il voler toccare una ragazza senza il suo consenso anche se si è un alpino. Ad Enrico Ruggeri pare sfuggire una semplice ovvietà: il fatto che a lui piaccia essere palpito da persone estranee non significa che debba piacere a tutti. (Gayburg)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr