Matteo Renzi, bomba e profezia: "Nel 2022 le elezioni". Il sospetto sul vero piano del leader di Italia Viva

LiberoQuotidiano.it INTERNO

22 novembre 2021 a. a. a. Matteo Renzi ne è sicuro.

Accusa di egoismo un poker di leader: Salvini, Meloni, Letta e Conte, perché secondo lui hanno interesse ad andare alle urne.

Quirinale, chi ci vuole piazzare Renzi: "Viaggio a Bruxelles", retroscena horror. Nel frattempo c'è anche la questione Quirinale.

Leopolda, un indiscreto da terremoto: il piano con Mara Carfagna leader. Renzi guarda si sa al centro: "Mi viene l'orticaria a evocare quel centro, un centrino

Ma il leader di Italia Viva sembra avere in testa un suo calendario politico. (LiberoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altri giornali

Quel Pd che, sul Quirinale, spera ancora si apra uno spiraglio sul bis di Mattarella: si rivelerà una delusione Nei giorni scorsi Italia Viva ha votato con il centrodestra due emendamenti al Senato: poca cosa nel merito, di una certa sostanza su quello politico. (L'Eco di Bergamo)

Tanto più che, in questo lungo momentaccio, l’ago più ambito non è quello dell’equilibrio, ma quello della siringa, l’ago che fa il buco, l’ago della terza dose contro, ça va sans dire, la quarta ondata (La Repubblica)

Secondo Marta Giovannini: "C’è un gran bisogno di responsabilità, equilibrio e riforme serie, in Italia come in Europa, e quindi di una politica che metta al centro serietà, merito, e lavoro sul campo, come fanno tantissimi sindaci tutti i giorni per migliorare l'Italia". (TargatoCn.it)

La differenza è che se i soldi vanno alla fondazione vanno rendicondati con un modulo che chiameremo A. I pm vanno a prendere da 40 persone che hanno creduto nel disegno della Leopolda i loro supporti informatici (Iacchite.blog)

Marco Bucci è stato introdotto sul palco dallo stesso Matteo Renzi che lo ha presentato come un sindaco bravo e capace che ha mostrato le sue qualità a tutta l’Italia nella gestione della tragedia del crollo del Morandi. (GenovaToday)

E invece lui ha fatto della Leopolda numero 11 l’arena del rancore, dei veleni e delle insinuazioni su Prodi e Bersani, delle insolenze su Letta, dell’odio spropositato verso un Conte che lui ha abbattuto e che, pur offeso, non gli ha mai riservato un simile trattamento. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr