Coronavirus, il piano della Lombardia per un “ritorno graduale alla normalità”

La Stampa INTERNO

Un altro degli aspetti indagati è quello dei trasporti pubblici: Fontana chiede mascherine e guanti obbligatori e il contingentamento dei passeggeri (al 50 per cento).

Anche per le famiglie la Regione chiede contributi attraverso bonus babysitter e voucher.

L’obiettivo è quello di «trovare una soluzione condivisa che tenga conto delle esigenze di cautela e della necessità di tornare a garantire il diritto di culto ai cittadini». (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

(Aggiornamento di MB). Pubblicità. Buone notizie dagli ospedali, dove si registrano -25 ricoverati in terapia intensiva e -245 ricoverati negli altri reparti Covid. (Il Sussidiario.net)

E domani, a Genova per il completamento della campata del Ponte Morandi, Conte cercherà di mostrare l'altro volto della fase 2: quello di una ripartenza nel segno della semplificazione e del via ai cantieri. (Ticinonline)

I test all’apparato amministrativo, le strutture territoriali e il personale che lavora all’esterno dei presidi ospedalieri verranno effettuati direttamente nei punti prelievi dedicati. (Corriere della Sera)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI. RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! Presente il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala per un aggiornamento sull’Emergenza Coronavirus. (Giornale dei Navigli)

Tra le questioni ancora aperte, c’è quella di come garantire assistenza ai bambini e ragazzi quando i genitori torneranno al lavoro. “E’ un tema che mi è molto caro – ha detto Fontana – Ho espresso in maniera molto preoccupata questo problema, considerata l’attuale chiusura dei centri estivi. (OglioPoNews)

È quanto emerge dai dati diffusi dalla Regione Lombardia. I casi positivi sono 74.348, 869 più di ieri (590 in più il giorno prima). (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr