Battlefield 2042 è un’emorragia continua: Steam rimborsa i giocatori

Battlefield 2042 è un’emorragia continua: Steam rimborsa i giocatori
Tom's Hardware Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Altri giocatori invece ammettono che questa mossa di Steam non faccia altro che confermare che il pubblico non ha gradito appieno il lancio del nuovo Battlefield 2042

Di norma, infatti, Steam garantisce un rimborso su un prodotto acquistato entro i 14 giorni e se non sono stati superati i 120 minuti di gioco.

Battlefield 2042 continua a perdere giocatori.

Un po’ come accaduto per Cyberpunk 2077 nel 2020, anche nel caso di Battlefield 2042 ci sono state (e continuano in realtà ad esserci) tantissime polemiche in merito. (Tom's Hardware Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Si attendono dichiarazioni ufficiali in tal senso ─ che non arriveranno ─ ma se davvero così fosse, la situazione Battlefield 2042 sarebbe ben più grave del previsto. Effettivamente, la prima settimana dello sparatutto DICE sembrava essere andata a gonfie vele, risultando anche tra i più venduti su PlayStation 5 nel 2021. (Eurogamer.it)

Battlefield 2042 non sta attraversando un gran bel momento, tanto che Steam sta accettando di concedere il rimborso del gioco agli utenti che ne fanno richiesta, giustificandolo con la sensibile diminuzione del numero dei giocatori online. (Multiplayer.it)

A #Battlefield2042 Cheat provider is suspending it's services to the game… And no… It's not because of Anti-cheat. Incredibilmente, la causa sarebbe legata alle performance stesse del gioco: Battlefield 2042 girerebbe infatti così male da non permettere il corretto funzionamento dei cheat. (Spaziogames.it)

Battlefield 2042: Steam sta rimborsando gli utenti, a causa del crollo dei giocatori e le condizioni del gioco

Talmente tanto che, giusto ieri, abbiamo scoperto che Battlefield 2042 è risultato essere il gioco più venduto su PS5 del 2021. Battlefield 2042 ha venduto bene ma non ha saputo capitalizzare, perché ora è così poco giocato che anche i cheater sono passati a vecchie edizioni del gioco (Spaziogames.it)

Questo peculiare caso è stato condiviso dal noto insider Tom Henderson che su Twitter ha pubblicato uno screenshot dell'annuncio del sopracitato hacker, conosciuto su Discord come Panfyero, dove comunica il termine dei servizi di cheating per Battlefield 2042. (Multiplayer.it)

Stando alle ultime notizie, sembra che Steam il noto store online per gioco per PC di proprietà di Valve, stia iniziando a rimborsare i propri utenti che avevano acquistato una copia di Battlefield 2042 presso il loro store, giustificando l’operazione per via della diminuzione del numero di giocatori online. (Gametimers)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr