Formula 1, in Azerbaigian tanti colpi di scena: alla fine trionfa Perez su Red Bull. Leclerc ai piedi del podio

L'Eco Vicentino SPORT

Questo podio è maturato dopo la sospensione della gara al 46° dei 51 giri previsti a causa dello scoppio dello pneumatico posteriore sinistro della Red Bull di Max Verstappen costretto al ritiro.

Alla fine la spunta Sergio Perez con la Red Bull.

Lewis Hamilton non ne approfitta e spreca la grande occasione finendo lungo al secondo via per una gara sprint da due giri

Sul traguardo, il pilota messicano ha preceduto un grande Sebastian Vettel alla guida dell’Aston Martin e Pierre Gasly con l’Alpha Tauri. (L'Eco Vicentino)

Ne parlano anche altri giornali

M.Verstappen 105 L.Hamilton 101 S.Perez 69 L.Norris 66 C.Leclerc 52 V.Bottas 47 C.Sainz 42 P.Gasly 31 S.Vettel 28 D.Ricciardo 26 F.Alonso 13 E.Ocon 12 L.Stroll 9 Y.Tsunoda 8 A.Giovinazzi 1. Leggi anche – F1 GP Baku, la gioia di Perez: “Gara fantastica, sono felicissimo”. (AutoMotoriNews)

è la mia prima vincita con la Red Bull. Immagine in evidenza: Red Bull content pool. (TheLastCorner.it)

Attraverso i social della Pirelli, Mario Isola pochi minuti fa ha parlato degli incidenti di Max Verstappen e Lance Stroll nel corso del Gran Premio d'Azerbaijan. Isola rivela che anche le gomme di Lewis Hamilton hanno evidenziato un'usura eccessiva. (Automoto.it)

Precisamente dal dopo GP di Barcellona, quarto atto del Mondiale (per la cronaca vinto da Lewis Hamilton su Mercedes). Questo è importante in particolar modo nel mondo del motorsport in cui la velocità è tutto, soprattutto in curva (VehicleCuE)

È una gara difficile da digerire, sono dispiaciuto per gli uomini e le donne del team. Il 36enne non è riuscito a sfruttare l’occasione di allungare, in modo concreto, in campionato contro il suo rivale Max Verstappnen, uscito di scena dopo il cedimento della ruota posteriore. (Newsf1)

Il report di fine gara redatto da Pirelli stessa ha evidenziato inoltre come anche Lewis Hamilton abbia rischiato una foratura “Al momento l’ipotesi più accreditata è quella del detrito – ha confermato Isola – perché gli incidenti sono stati entrambi sulla stessa porzione di pista. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr