Vaccini, venerdì e sabato Pfizer per gli umbri sotto i 60 anni

Gualdo News SALUTE

“Invitiamo i cittadini prenotati nelle prossime giornate quindi – ha aggiunto Coletto – a non disdire la prenotazione perché le vaccinazioni proseguiranno, intanto venerdì e sabato, con il vaccino Pfizer per tutti i soggetti che non hanno superato i 60 anni, con l’auspicio che, già nelle prossime ore, arrivino disposizioni chiare e rassicuranti per chi dovrà vaccinarsi con questa tipologia di vaccino”

“Negli ultimi giorni, a partire da lunedì, mediamente le persone che hanno disdetto la prenotazione per la somministrazione del vaccino AstraZeneca sono mille al giorno – ha detto Coletto – Ad oggi, abbiamo superato le 5 mila disdette e gli operatori del Nus, che ricevono solitamente intorno alle 4 mila chiamate quotidiane, si sono trovati a gestire in questa settimana circa 22 mila telefonate per ogni giornata, con richiesta di chiarimenti”. (Gualdo News)

La notizia riportata su altre testate

Pochi giorni fa aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer. di Marco Innocenti. Aveva ricevuto nella giornata di martedì la prima dose del vaccino Pfizer l'uomo di 75 anni, originario di Carcare, che nella mattinata di mercoledì è deceduto per un arresto cardiocircolatorio. (Telenord)

Tra i problemi un momentaneo blocco della piattaforma e la necessità di attendere l'arrivo di vaccini Pfizer visto che tutti i caregiver sotto i 60 anni, che sono la maggioranza, dovevano fare quel vaccino «Ho 60 anni e sono il primo della nuova fase del vaccino AstraZeneca, ma il cambio di rotta non mi disturba. (ilmattino.it)

"Negli ultimi giorni, a partire da lunedì, mediamente le persone che hanno disdetto la prenotazione per la somministrazione del vaccino AstraZeneca sono mille al giorno – ha detto Coletto – Ad oggi, abbiamo superato le 5 mila disdette e gli operatori del Nus, che ricevono solitamente intorno alle 4 mila chiamate quotidiane, si sono trovati a gestire in questa settimana circa 22 mila telefonate per ogni giornata, con richiesta di chiarimenti". (PerugiaToday)

Per il vaccino anti-Covid di Pfizer «ci sono dati che indicano che è possibile allungare l'intervallo da 21 a 42 giorni senza perdere l'efficacia della copertura vaccinale. «C'è questo tipo di indicazione - ha aggiunto - poi l'attuazione pratica spetta al ministero della Salute, però i presupposti immunologici e biologici ci sono tutti» (La Gazzetta di Mantova)

Sono previste due dosi a distanza di 12 settimane. Prevede due dosi. (Giornale di Sicilia)

Trombosi insegnante vaccinata con Astrazeneca, omicidio colposo: domani autopsia Vaccini anti Covid, altro morto a Carcare: 75enne aveva ricevuto prima dose Pfizer. Vaccino, Becchi attacca Tg1: zero morti in UK? (Liguria Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr