Max Sirena: "Luna Rossa farà di tutto per portare in Italia la Coppa America"

Max Sirena: Luna Rossa farà di tutto per portare in Italia la Coppa America
La Gazzetta dello Sport SPORT

Sono umano - dice lo skipper di Luna Rossa dopo la vittoria -.

E portare avanti una campagna del genere, iper-tecnologica in un momento del genere non è stato facile.

Venti anni fa era appeso fuori bordo di Luna Rossa con un taglio sulla testa durante una regata, ci avrebbe creduto di essere qui oggi?

Sono contento per il team, per le 120 persone che ci lavorano che hanno raggiunto l’obiettivo insieme a me. (La Gazzetta dello Sport)

Ne parlano anche altre fonti

C’è anche un po’ di Agrigento nella vittoria di Luna Rossa contro i britannici di Ineos la scorsa notte nella vittoria della Prada’s Cup. Gabriele Di Trapani, originario della Città dei Templi, è da ormai diversi anni all’interno del team di Luna Rossa che, imponendosi sugli inglesi, ha staccato il pass per la finalissima dell’America’s Cup contro il team New Zeland. (Grandangolo Agrigento)

Questa è la prima volta nella storia in cui nel match race finale sono presenti tre timonieri: due di Luna Rossa (Francesco Bruni e James Spithill) e quello di Team New Zealand (il neozelandese Peter Burling). (OA Sport)

Ben Ainslie sta facendo le valigie: Luna Rossa ha demolito la sua Ineos Uk con un roboante 7-1 nella Finale della Prada Cup, estromettendolo dalla rincorsa alla America’s Cup. Il gong è già suonato da più di 24 ore e dovrebbe essere arrivato il momento dei saluti…. (OA Sport)

Francesco Bruni scrive la storia con Luna Rossa: secondo timoniere non anglosassone a giocarsi la America's Cup!

Credo fermamente che Luna Rossa sia una delle barche che manovri meglio in questa Coppa America. Il classe 1992 aveva infatti firmato da tempo un contratto con Luna Rossa: terminate le Olimpiadi del 2020, si sarebbe dovuto dedicato a tempo pieno alla Coppa America. (OA Sport)

Luna Rossa ha iniziato a pensare alla battaglia titanica contro Team New Zealand, in programma nella baia di Auckland a partire dal 6 marzo. Foto: Luna Rossa Press (OA Sport)

Qui, infatti, lo skipper Max Sirena, il riminese partito come prodiere e ora a capo del team italiano più famoso al mondo, è di casa. Allo Yacht Club, Sirena ha anche un grande amico e collega, l’allenatore Camillo Zucconi, palaese, che nel 2000 era con lui in Toscana, nella prima casa di Luna Rossa a Punta Ala. (Olbianova.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr