Da Cuadrado ad Allegri e Nedved: una Juve che parla e pensa così non è Juve, parole che fanno più male del crollo

Da Cuadrado ad Allegri e Nedved: una Juve che parla e pensa così non è Juve, parole che fanno più male del crollo
ilBianconero SPORT

Primo posto?

Beh, certamente quello sbagliato.più forte nell'organico, nelle idee e nella fiducia, ma non può farlo così, rinunciando a giocare la partita, quasi snobbandola.Senza voglia, cattiveria e anima, rassegnata alla forza dell'avversario e ai mezzi propri non sufficienti

Lo dice: "Il pensiero della società è che vale il passaggio del turno e siamo passati.

Non so se il primo posto sarà fondamentale, l'importante è il passaggio del turno". (ilBianconero)

Su altri giornali

Dispiace aver preso 4 gol, ma l’obiettivo è stato raggiunto. Ma nel primo tempo abbiamo fatto bene – aggiunge – concedendo dei calci d’angolo dove loro sono forti. (Jmania)

Alessio Tacchinardi a Mediaset: "Stasera ha tradito un po' tutta la squadra. Nella ripresa il Chelsea ha accelerato, ha due-tre marce in più della Juve e s'è vista la differenza in tutto. (Calciomercato.com)

Una brutta figura, un brutto secondo tempo. Alessio Tacchinardi, ex centrocampista della Juventus, parla a Mediaset dopo il ko per 4-0, contro il Chelsea, dei bianconeri: “Stasera ha tradito un po' tutta la squadra. (Calciomercato.com)

Juve, un tracollo annunciato: senza idee non si va lontano - Sportmediaset

Il Chelsea ha battuto la Juventus con il punteggio di 4 a 0. Uno scatenato Marcello Chirico ha commentato così quanto è accaduto nel match valevole per la Champions League: "Nessuno, in casa Juventus, immaginava di trascorrere una notte del genere: si può perdere, ma non la dignità. (AreaNapoli.it)

L’arbitro Jovanovic concede il gol, il silent-check conferma, ma i dubbi restano. La Gazzetta dello Sport nell'edizione odierna propone la moviola di Chelsea-Juventus. (Tutto Juve)

In realtà i limiti di questa Juve si sono visti in quasi tutte le partite, anche quelle vinte di "corto muso". Senza andare troppo lontano, solo nel 2017 Allegri ha raggiunto la finale di Champions con una squadra che aveva una sua precisa logica di gioco (Sport Mediaset)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr