Milano, si ribalta con l’auto e sbatte contro un muro: muore un ragazzo di 20 anni

Fanpage.it INTERNO

Resta ancora da capire cosa abbia fatto perdere il controllo del suv al ragazzo, ma certo è che l'auto stava percorrendo viale Fulvio Testi a grande velocità.

Purtroppo fin da subito per i paramedici e i medici la condizione del giovane alla guida è apparsa disperata.

Ieri sera, verso le 22.30, un ragazzo di 20 anni è morto dopo essersi ribaltato con l'auto su viale Fulvio Testi all'altezza della fermata della metro Bignami. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

Ma per Idris El Sawah non c’era più nulla da fare: è morto a 19 anni dopo un incidente in viale Testi. Viveva nel contesto difficile delle case popolari tra viale Sarca e viale Testi. (Il Giorno)

Resta ancora da capire cosa abbia fatto perdere il controllo del suv al ragazzo, ma certo è che l'auto stava percorrendo viale Fulvio Testi a grande velocità. L'auto ha girato più volte su sé stessa andando poi a sbattere contro un muretto nelle vicinanze dell'ingresso della fermata della metro. (Fanpage.it)

La raccolta fondi su Gofund.me. Non solo fiori, però. Foto - I fiori e la foto di Idris sul luogo della tragedia (MilanoToday.it)

«Ciao Idris, per sempre nei nostri cuori». E Idris – sempre sorridente sul suo profilo social, circondato da tanti amici - ha perso il controllo: la macchina si è ribaltata più volte su se stessa per poi sbattere contro il muretto dell’ingresso della fermata della metropolitana Bignami. (leggo.it)

Sul luogo dell'incidente, dove i rilievi della polizia locale sono andati avanti per tutta la notte tra domenica e lunedì Il suv si è così ribaltato fino a sbattere contro un muretto in prossimità della fermata della stazione della metro. (leggo.it)

Sul luogo dell'incidente, dove i rilievi della polizia locale sono andati avanti per tutta la notte tra domenica e lunedì, erano presenti anche i vigili del fuoco È stato portato via verso l'ospedale Niguarda con manovre rianimatorie in corso ma il suo cuore non ha più ripreso a battere. (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr