Festa in baita con positivo, picco di contagi

Festa in baita con positivo, picco di contagi
Corriere Delle Alpi ECONOMIA

Alla festa c’era almeno un positivo al Covid-19, inconsapevole, che ha sicuramente già contagiato almeno altri cinque amici, ma nei prossimi giorni i medici ritengono che il numero potrebbe crescere.

Qualche giorno prima, in occasione della Pasqua e sempre nell’area del Cadore, un altro cluster ha già contato 20 persone contagiate e tra queste una è stata ricoverata in gravi condizioni.

Solo nei prossimi giorni si capirà quale dimensione avrà raggiunto il cluster della festa in baita a Vodo. (Corriere Delle Alpi)

Ne parlano anche altri media

«Io mi sono messo in modo autonomo in quarantena in attesa di sapere l’esito del tampone di mio figlio». Elenco che ha poi girato all’Ulss che li ha convocati per oggi al drive-in tamponi di Tai. (Corriere Delle Alpi)

Saranno premiate le partnership con enti pubblici titolari di politiche di welfare, e con le imprese. Aperto ieri, il nuovo bando mette sul piatto oltre 238 mila euro da destinare a quattro settori: l’uscita dalla fase del Covid-19; la digitalizzazione; l’occupazione giovanile; il contrasto alla violenza di genere, con un’attenzione però anche ai temi della solitudine, dei disturbi psicologici e delle dipendenze. (Corriere Delle Alpi)

Il politically correct boccia anche le favole, polemiche a Disneyland per il bacio alla Biancaneve addormentata

Che insegnare ai bambini a baciarsi, quando non è stato stabilito se entrambe le parti sono disponibili, non va bene?” Un articolo su SFGate di Katie Dowd e Julie Tremaine ha scatenato la polemica – a dire il vero più in Italia che negli Stati Uniti – facendo ripartire la controversia sul bacio non autorizzato, dato senza il consenso della povera Biancaneve addormentata. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr