Piazza Affari positiva, comparto oil in recupero

Adnkronos ECONOMIA

Sabato la società ha emesso una nota per annunciare le indagini nei confronti della società e di alcuni suoi esponenti attuali e passati

Giornata positiva anche per Moncler (+3%), che ha capitalizzato l'avvio della stagione dello shopping di Natale, e per STMicroelectronics (+2,59%), tra i titoli più penalizzati la scorsa settimana.

Nel comparto bancario Banco Bpm ha chiuso con un +1,69%, UniCredit ha segnato un +0,72% ed Intesa Sanpaolo ha terminato in rosso (-0,63%). (Adnkronos)

La notizia riportata su altre testate

Un rimbalzo che avviene mentre gli investitori si interrogano sui possibili impatti della quarta ondata del Covid sulla ripresa economica globale. Fuori dal listino principale, tonfo della Juventus (-6%) mentre nel mirino della procura di Torino sono finite le plusvalenze del calciomercato. (Il Sole 24 ORE)

A Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede l'1,18% a 25.734 punti. In affanno anche i titoli energy con ENI giù dell'1,93% in area 11,58 euro dopo che ieri aveva primeggiato sul Ftse Mib in scia al rimbalzo del petrolio. (Yahoo Finanza)

Il titolo è salito tanto nelle ultime sedute e, quindi, si realizza”, sintetizza un trader “Sui mercati c’è un po’ di rimbalzo, siamo più tranquilli sul tema della nuova variante, ma i volumi sono veramente molto bassi”, osserva un trader. (FX Empire Italy)

L'indice Napm di Chicago, basato su un'indagine condotta sui direttori d'acquisto del settore manifatturiero, invece è sceso a 61,8 punti a ottobre dai 68,4 di ottobre. A seguirlo, a fine seduta di mercati, è l'oro che cede lo 0,21% a 1.781 dollari l'oncia, mentre nel valutario il biglietto verde guadagna terreno sulle altre valute. (Milano Finanza)

Chiusura positiva per la Borsa di Milano, con il Ftse Mib che ha terminato a +0,73% (26.041 punti), l’All Share ha terminato a +0,78% (28.543 punti), mentre il Ftse Italia Growth ha guadagnato lo 0,90% (11.140 punti). (Bizjournal.it - Liguria)

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano. Sulla Borsa di Milano, seguendo lo schema dei giorni scorsi, l’allarme per la variante Omicron rischia di mettere sotto pressione banche e petroliferi, questi ultimi in scia alla volatilità del greggio. (Finanza Report)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr