Sorprende i ladri in casa e muore: proprietario colpito da proiettile

Il Giorno INTERNO

Probabile che la vittima sia stata colpita allo stomaco in una colluttazione.

Inizialmente sembrava che l'uomo potesse aver avuto un malore, ma in seguito al ritrovamento di un bossolo nell'appartamento è stato chiaro che le cose sono andate diversamente.

A dare l'allarme sarebbe stata la moglie del proprietario, un architetto torinese.

Torino, 9 giugno - Un uomo di 50 anni è morto stamattina nella sua abitazione a Piossasco, nel Torinese, dopo aver sorpreso dei ladri che stavano svaligiando l'appartamento. (Il Giorno)

Su altre fonti

Torino, sorprende ladri in casa e viene ucciso: la ricostruzione Un uomo è stato ucciso nel Torinese dopo aver sorpreso dei ladri all'interno della sua abitazione. Omicidio nella notte a Piossasco, nel Torinese: un uomo è stato ucciso dopo aver sorpreso dei ladri entrati nella sua casa. (Virgilio Notizie)

Sappiamo che le nostre forze dell'ordine faranno del loro meglio per assicurare questi assassini alla giustizia, lavorando con perseveranza e dedizione Sarebbe morto per questo, Roberto Mottura architetto di 50 anni ucciso probabilmente da due malviventi. (Metro)

È stata la donna a dare l’allarme, credendo in un primo momento che il marito fosse svenuto a causa di un malore. Da stamattina i carabinieri sono sulle tracce dei ladri - con tutta probabilità due persone - che nella notte, durante un tentativo di furto in casa, hanno ucciso con un colpo di pistola esploso all’altezza dell’addome Roberto Mottura, architetto di 49 anni. (Vigevano24.it)

Sorprende i ladri in casa: architetto ucciso a colpi di pistola

Il proiettile avrebbe colpito allo stomaco l’uomo, causandogli la morte probabilmente per una emorragia interna. I Carabinieri e gli uomini del 118 sono intervenuti per soccorrere il proprietario di un cascinale di via del Campetto 33 che inizialmente sembrava colto da malore, dopo aver sorpreso dei ladri in appartamento. (L'Eco del Chisone)

L’obiettivo è assicurare alla Giustizia al più presto due malviventi che, racconta Prima Torino, nella notte hanno ucciso un architetto di 49 anni. . Il 49enne è intervenuto e s’è beccato un colpo di pistola che gli ha reciso l’arteria femorale, davanti agli occhi della moglie e del figlio 13enne. (Prima Lecco)

L’uomo viveva nella villetta con moglie e il figlio. La pista battuta dagli investigatori è dunque quella della rapina finita male, l’ipotesi è che il professionista abbia sorpreso dei ladri in casa, che ci possa essere stata una colluttazione e che in quel frangente sia stato ucciso (Today)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr