Italia, balzo della produzione industriale a novembre. Sopra le attese

ilmessaggero.it ECONOMIA

Corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2021 l'indice complessivo aumenta in termini tendenziali del 6,3% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 21 come a novembre 2020).

(Teleborsa) - L'indice destagionalizzato della produzione industriale italiana è aumentato dell'1,9% a novembre 2021 rispetto al mese precedente, contro il -0,5% di ottobre e il +0,5% del consensus, e del 6,3% rispetto allo stesso mese del 2020, rispetto al +1,9% del mese precedente e il +3,7% atteso dal mercato. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre fonti

Secondo i dati preliminari dell'Anfia, la produzione domestica di auto a novembre risulta nuovamente in pesante flessione: -36,9% nel mese e -1,5% nei primi undici mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020. (Giornale di Sicilia)

Nella media del trimestre settembre-novembre il livello della produzione cresce dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. A novembre 2021 l’Istat stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,9% rispetto a ottobre. (Il Giornale delle PMI)

Sono gli ultimi dati diffusi dall'Istituto Nazionale di Statistica della Gran Bretagna (ONS) che segnalano come l'indice della produzione industriale abbia registrato, nel mese di novembre, un incremento dell'1% su base mensile rispetto al -0,5% del mese precedente e al +0,2% atteso dagli analisti. (ilmessaggero.it)

Si stima infatti che l'indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell'1,9% rispetto a ottobre, portandosi così il 3,1% oltre i livelli di febbraio 2020, preso a riferimento come ultimo periodo pre-pandemico. (Il Sole 24 ORE)

L’economia internazionale procede su un sentiero di sostanziale stabilizzazione ma resta caratterizzata da andamenti molto eterogenei tra paesi e da un aumento delle pressioni inflazionistiche. È continuato a novembre il percorso di miglioramento del mercato del lavoro con una ripresa dell’occupazione e una riduzione della disoccupazione e dell’inattività. (Il Giornale delle PMI)

A questo si somma la cronica carenza di autisti, che riduce sempre di più la capacità complessiva di trasporto Corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2021 l'indice complessivo aumenta in termini tendenziali del 6,3%. (Radio 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr