Utøya, 10 anni dopo. Breivik è uno zombie, ma la sua eredità sopravvive

Utøya, 10 anni dopo. Breivik è uno zombie, ma la sua eredità sopravvive
L'HuffPost ESTERI

In Norvegia la differenza, rispetto al passato, è che i sopravvissuti si stanno facendo sentire con più forza, dopo anni di relativo silenzio.

The Utoeya island, 40km south west of Oslo, can be seen in the background.

Borchgrevink da anni è membro del Norwegian Helsinki Committee, un’organizzazione che lavora per il rispetto dei diritti umani (https://www.nhc.no/en/employee/aage-borchgrevink/).

It has been 10 years since Breivik killed a total of 77 people in Oslo and on the island of Utøya

via Getty Images A woman and a man light candles in honor of the victims of the July 22 shooting spree at a Labour Party youth summer camp on the island of Utoeya, on July 24, 2011. (L'HuffPost)

La notizia riportata su altri media

La testimonianza del vescovo di Trondheim:. Allo stesso tempo, per ogni nazione occorre una coerente identità nazionale (Vatican News)

Anders Behring Breivik punta alla libertà condizionale attraverso una revisione legale alla quale ha diritto dopo dieci anni di prigione in base all'ordinamento vigente. Sull'isola di Utoya, invece, solo un cilindro metallico sospeso tra gli alberi porta incisi i nomi delle vittime. (Rai News)

Alle 19, le campane del municipio di Oslo suoneranno 77 volte, in rintocco per ogni vita spezzata durante l’attacco Il suo obiettivo era, disse, “salvare la Norvegia e l’Europa occidentale dalla minaccia marxista e musulmana”. (EuropaToday)

Dieci anni fa la strage di Utoya, la premier norvegese: "Superare l'odio"

Racconta la sua vita e spiega perché è pericoloso considerare l'assassino un mostro (La Repubblica)

Le giovani vittime di Utoya sono. Utoya è una piccola isola coperta di pini, trenta chilometri a nord di Oslo. A Christchurch, in Nuova Zelanda nel marzo del 2019, un giovane australiano spara in due moschee, 49 morti, 48 feriti. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Così ha dichiarato la prima ministra della Norvegia, Erna Solberg, in occasione delle celebrazioni per commemorare il decimo anniversario della strage di Utoya. (Dire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr