La vittoria di Giorgetti e l’ossessione di Salvini: salvarsi dal sorpasso della Meloni

La vittoria di Giorgetti e l’ossessione di Salvini: salvarsi dal sorpasso della Meloni
Il Riformista INTERNO

Sicché Draghi e Meloni sembrano spingere, magari senza intenzione, il centro destra verso il centro e verso l’Unione Europea, dove la Lega è in cerca di una collocazione.

Non può, dal suo punto di vista, consentire di essere sorpassato e di vedere così tramontare la sua leadership nello schieramento complessivo del centro destra.

E, per l’appunto, il segno più recente di questa trasformazione è ciò che sta accadendo nel centro destra. (Il Riformista)

Su altri media

Si affaccia per la prima volta nei sondaggi nazionali “Coraggio Italia”, all’1%: è il gruppo parlamentare costituito da 24 deputati e 7 senatori che ha come presidente il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. (Il Riformista)

Nelle ultime ore, però, anche alla luce dell’accordo raggiunto sulla presidenza del Copasir, materia di scontro tra Fratelli d’Italia e Lega, il clima è cambiato. D’altra parte Fratelli d’Italia considera cruciale l’appuntamento con le Regionali, nelle quali si aspetta un grosso risultato in termini percentuali: si mira a un «14-15%» nella Regione (Corriere della Calabria)

09 giugno 2021 a. a. a. Roma, 9 giu. Il mio pensiero a Roberto, morto per aver tentato di difendere la sua famiglia e la sua casa. (LiberoQuotidiano.it)

Il cavallo di Giorgia Meloni

Metodo di rilevazione Cati-Cami-Cawi Giorgia Meloni continua la sua ascesa e si avvicina sempre più al partito di Matteo Salvini. (Il Sole 24 ORE)

Non ci sta Giorgia Meloni a far passare il green pass europeo come il ricatto che costringerà gli italiani e gli europei no vax e riluttanti a vaccinarsi.“Non permetteremo mai che il Green Pass nazionale diventi un metodo per ricattare i cittadini, negando loro la libertà di viaggiare, andare ad un concerto o cenare al ristorante come tutti. (Sputnik Italia)

Se Sgarbi farà l’assessore alla Cultura abbiamo un tridente, Michetti, Matone, Sgarbi”, ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini per ritagliarsi un ruolo da protagonista. Gaffes, indulgenza per il saluto romano, dubbi dal sapore negazionista sul covid, una certa vaghezza curriculare: tutto trascorso. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr