Green pass obbligatorio, Draghi: decreto per continuare ad aprire paese

Adnkronos INTERNO

Il ministro Speranza in conferenza: "Green pass è strumento di libertà". Il decreto che estende il green pass obbligatorio a tutti i lavoratori - pubblici e privati- è necessario per continuare ad aprire il paese.

"Siamo convinti -ha rimarcato Speranza- che questo decreto possa contribuire a dare ulteriore spinta a questa fase di ripartenza.

Il decreto dice che per andare a lavorare è necessario il green pass"

E' tutto il capitale umano del paese che in gran parte è già vaccinato e dotato di green pass", ha detto il ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Renato Brunetta (Adnkronos)

Ne parlano anche altri media

Poi, l'elogio al premier: "Dobbiamo essere grati al presidente Draghi che non ha mai mollato la presa e ha tenuto sempre la barra dritta sull'estensione del green pass". Il decreto dice che per andare a lavorare è necessario il green pass" (TgVerona)

Di fatto, trasformando l’Italia nel Paese capofila della linea dura. Con il decreto varato dal consiglio dei ministri, Mario Draghi, arriva esattamente dove voleva sin dall’inizio: a estendere l’obbligo di green pass a tutti i lavoratori, siano essi statali o pubblici, dipendenti o autonomi. (Fortune Italia)

Dovrà essere affrontata in precise linee guida affidate a Brunetta e Orlando, e poi controfirmate da Draghi, la disciplina dell’obbligo del Green pass per chi è in smartworking. Come annunciato, il Governo estende l’obbligo del Green pass: dal 15 ottobre servirà a tutti i dipendenti delle Amministrazioni pubbliche e del settore privato. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Previste sanzioni da 600 a 1.500 euro (anche per il datore di lavoro che non controlla). La validità del Green Pass via negatività al Covid potrebbe essere estesa dalle 48 alle 72 ore (Cronaca Qui)

Come saranno effettuati i controlli. Non sarà considerata una sanzione disciplinare, ma per la riammissione in servizio bisognerà ottenere il Green pass. (Prima Como)

La data del 31 dicembre coincide con la conclusione (almeno per il momento) dello stato di emergenza in Italia legata alla situazione pandemica. In totale, dunque, l’introduzione dell’obbligo del Green Pass sul luogo di lavoro riguarderà 18 milioni di persone. (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr