Intesa Sanpaolo, accordo sindacale e staffetta generazionale: 2mila uscite volontarie e 1.100 assunzioni entro il 2025

AziendaBanca ECONOMIA

L’istituto di credito ha infatti siglato un accordo con le organizzazioni sindacali che avrà come obiettivo l’assunzione di 1.100 giovani con contratto a tempo indeterminato, il tutto preceduto da 2mila uscite volontarie entro il 2025.

L’accordo sindacale, spiega il Gruppo in una nota «è finalizzato nel contempo a un ricambio generazionale senza impatti sociali e a continuare ad assicurare un’alternativa ai possibili percorsi di riconversione e riqualificazione professionale nel quadro della valorizzazione delle persone anche attraverso l’equilibrio tra vita professionale e vita privata. (AziendaBanca)

Se ne è parlato anche su altre testate

La graduatoria potrebbe essere unica a livello di gruppo e sarà basata sulla data di maturazione del diritto alla pensione. (Thesocialpost.it)

«l giovani che entreranno in Intesa Sanpaolo con questo ulteriore accordo porteranno nuove energie e competenze per costruire la Banca del futuro. L’accordo individua le modalità e i criteri per il raggiungimento dell’obiettivo di 2.000 nuove uscite volontarie entro il 2025, con l’accesso al pensionamento o al Fondo di Solidarietà da parte delle persone del Gruppo. (VareseNoi.it)

Il risultato della gestione operativa in crescita del 9,8% rispetto ai primi nove mesi 2020; i proventi operativi netti in aumento del 3,4% rispetto ai primi nove mesi 2020, con commissioni nette salite dell’ 11,5%. (Wall Street Italia)

«Con l’accordo di oggi nel gruppo Intesa ci saranno ulteriori 1.100 assunzioni di giovani e si darà la possibilità di uscire volontariamente in via anticipata e di pensionarsi con un incentivo a una platea di 2.000 lavoratori fino ad ora esclusi. (Bluerating.com)

Ecco i testi integrali dell’accordo tra sindacati dei bancari e i vertici di Intesa Sanpaolo sul personale. Accordo fatto in Intesa Sanpaolo sul personale. Entrate e uscite di personale in Intesa Sanpaolo, c’è accordo tra il gruppo bancario guidato dall’amministratore delegato, Carlo Messina, e i sindacati. (Startmag Web magazine)

Anche i livelli dirigenziali vi potranno aderire, come indicato dal Gruppo Banca Intesa SanPaolo se in possesso dei requisiti di pensionamento entro il 31 dicembre 2028 Il tetto massimo da raggiungere per i nuovi ingressi in Banca Intesa SanPaolo sarà integrato da ulteriori 100 assunzioni a integrazione dell’accordo 29 settembre 2020. (MenteFinanziaria.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr