Kroos e De Bruyne si siedono in cattedra e spiegano cosa manca alle big italiane

Kroos e De Bruyne si siedono in cattedra e spiegano cosa manca alle big italiane
TUTTO mercato WEB SPORT

Kroos e De Bruyne si siedono in cattedra e spiegano cosa manca alle big italiane. vedi letture. Quanto mancano le italiane, in questa fase della Champions League.

Ed il merito va soprattutto al Real Madrid, al Manchester City e al loro calcio dal timbro spiccatamente europeo.

Kevin De Bruyne quando le partite di Champions iniziano a pesare può decidere senza particolari problemi di salire in cattedra e prendersi il premio di man of the match. (TUTTO mercato WEB)

Su altri giornali

Amo la città di Manchester, i tifosi del City e la mia famiglia si trova bene qui, dove sono cresciuto molto. Fino ad ora i risultati sono stati ottimi ma dobbiamo assicurarci di chiudere la stagione con i trofei che ci meritiamo” (QUOTIDIANO.NET)

I risultati l’hanno convinto della rilevanza del suo ruolo e del fatto che il Manchester City è per lui la soluzione migliore. La prima offerta del City però non ha incontrato il favore di De Bruyne: la società ha puntato sulla durata, proponendo un leggero ritocco verso il basso dell’ingaggio. (IlNapolista)

Il suo talento è indiscutibile ma è anche un grande professionista, dedito alla causa del Manchester City in modo straordinario. Non vedo l'ora di poterlo vedere al Manchester City in quello che è l'apice della sua carriera" (TUTTO mercato WEB)

La lezione di De Bruyne che deve far riflettere tutto il mondo del calcio

Kevin De Bruine ha trovato un nuovo accordo con il Manchester City: contratto faraonico per il belga. La società inglese ha annunciato il rinnovo del contratto con il 29enne talento belga per altri 4 anni. (Consumatore.com)

Curiosità: De Bruyne ha fatto 'tutto da solo', senza l'ausilio di agenti o intermediari. Guardiola blinda il centrocampista più forte del mondo. vedi letture. Seconda puntata per i podcast di Tuttomercatoweb. (TUTTO mercato WEB)

I super agenti contro la Fifa, il peso sempre crescente degli intermediari, la questione irrisolta del tetto alle commissioni. Poi arriva la notizia del rinnovo contrattuale di uno dei più forti centrocampisti al mondo, Kevin De Bruyne, in una delle squadre più ricche al mondo, il Manchester City, e scopri che De Bruyne ha condotto direttamente le trattative, senza rivolgersi a un procuratore. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr