Arriva la piattaforma clinica digitale per i medici di base

Arriva la piattaforma clinica digitale per i medici di base
La Repubblica SALUTE

Una piattaforma clinica digitale per i professionisti di medicina generale, basata sulle potenzialità dell’intelligenza artificiale.

È la novità di OPeNet (che sta per Open health platform), portale open source realizzato da Net Medica Italia sulla base delle informazioni medico-scientifiche di Novartis, che sfrutta le potenzialità di Ibm Watson.

Piattaforma aperta. Il termine “open” sta a indicare una caratteristica propria della piattaforma, che permette di integrarsi e scambiare dati con i sistemi gestionali e le piattaforme utilizzate dai medici di famiglia. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Nato da un progetto di Net Medica Italia, Novartis e IBM è già al banco di prova di 500 medici di famiglia, tra gli altri alcuni milanesi OpeNet è tutto questo e molto di più, permette infatti di fare dei teleconsulti e si aggiorna in tempo reale, analizzando i dati strutturati e non strutturati presenti nelle cartelle cliniche. (Corriere Milano)

Il sistema Openet al momento viene impiegato nella gestione dei pazienti cronici con scompenso cardiaco e psoriasi. Per Pasquale Frega, Country President e amministratore delegato di Novartis Italia, “il digitale nel sistema salute può facilitare l’evoluzione da un modello centrato sull’ospedale e con una logica a silos, ad uno basato su una visione sistemica della sanità” (Giornale di Sicilia)

(.) Il Sds Roberto Ciavatta informa poi che i bandi di selezione per medici di base sono in dirittura di arrivo, “per i prossimi due anni quindi avremo graduatorie attive. Tratto da L'informazione di San Marino. (Libertas San Marino)

Medici di medicina generale: le novità in provincia di Siena

E include funzioni che favoriscono il network tra i principali attori coinvolti nel percorso di cura del paziente, creando una connessione tra i medici di medicina generale e gli specialisti. La tecnologia integra, inoltre, un assistente virtuale (basato su Ibm Watson Assistant), che fornisce ai medici informazioni aggiornate sulle patologie croniche. (Sky Tg24 )

E apprezzo la soluzione della ricetta dematerializzata che arriverà direttamente in farmacia a Tredozio ma serve un medico in paese che possa servire gli “orfani”». Inoltre nei prossimi 18 mesi sono previsti altri pensionamenti: il problema diventerà ancora più grave e migliaia di persone saranno prive di un servizio così essenziale» (Corriere Romagna)

Dal primo ottobre Giovanni Guadagni, ambito territoriale Siena-Monteriggioni Le cessazioni. Dal 22 settembre Aurora Sbardellati, ambito territoriale Asciano-Rapolano Terme, dal 30 settembre Cinzia Galigani, ambito territoriale Siena-Monteriggioni, dal 30 settembre Giovanni Guadagni, ambito territoriale Asciano-Rapolano Terme. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr