Deroga per i camionisti senza green pass, ma solo vengono dall'estero

Deroga per i camionisti senza green pass, ma solo vengono dall'estero
L'HuffPost INTERNO

I timori però non riguardano solo i porti ma pure il settore dell’autotrasporto dal momento che circa un terzo dei camionisti è sprovvisto di green pass.

Gli autotrasportatori provenienti dall’estero privi di green pass potranno accedere ai porti italiani, fino ai piazzali per le attività di carico e scarico, a condizione che le operazioni vengano effettuate da altro personale.

Chi si trova già a bordo il 15 ottobre e non è in possesso di green pass continua il periodo di imbarco e per scendere deve fare un tampone

Una deroga di fatto all’obbligo di green pass per gli autisti di mezzi pesanti ma solo se arrivano dall’estero. (L'HuffPost)

Su altre testate

Da anni l’autotrasporto si trova ad affrontare numerose emergenze, prima su tutte la precarietà delle infrastrutture stradali, per la quale Assotrasporti ed Eumove si battono da tempo. (LaVoceDiAlba.it)

La nota congiunta dei due ministeri arriva in seguito a diverse riunioni con le associazioni di categoria e con le organizzazioni sindacali dei settori del trasporto tenutesi nelle settimane scorse (la prima delle quali il 9 settembre scorso alla presenza del Ministro Enrico Giovannini). (https://vadoetornoweb.com/)

Le associazioni invitano tutti i cittadini, politici, associazioni, enti e imprese a partecipare attivamente alla campagna "Salva Vite" per la messa in sicurezza del sistema viario e ferroviario italiano, iscrivendosi al gruppo Facebook “Stato emergenza strade e ferrovie per prevenire crolli e morti” per dare suggerimenti e inviare segnalazioni. (TargatoCn.it)

Green pass, Assotrasporti a Draghi: “Entrata in vigore obbligatorietà tessera verde sia posticipata”

Trasporti. Il 90% delle merci in Italia viaggia su gomma e diversi autisti potrebbero non avere il green pass o, essendo stranieri, essere immunizzati con vaccini non riconosciuti. Molti portuali sono stranieri e in molti casi, come al Porto di Trieste, un’alta percentuale, il 40%, non ha il Green Pass. (ilmessaggero.it)

Il provvedimento, secondo la Federazione, non tiene in alcun conto il ruolo chiave che il trasporto e la logistica rivestono per l’economia, né le criticità che già affliggono il comparto. (Horeca News)

Assotrasporti, associazione di categoria dell’autotrasporto, unitamente a Eumove, associazione paneuropea per la mobilità, venuta a conoscenza della nota di chiarimento emessa dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) e dal Ministero della Salute, chiede il posticipo dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass per l’autotrasporto, in quanto iniqua nei confronti degli autotrasportatori italiani. (PPN - Prima Pagina News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr