Corsa all'azitromicina. Aifa, non cura Covid

Corsa all'azitromicina. Aifa, non cura Covid
La Provincia di Cremona e Crema SALUTE

Ma sia per le cure a casa che in alcuni ospedali, gli antibiotici vengono comunque utilizzati per contrastare eventuali infezioni batteriche associate o che possono subentrare nei pazienti Covid.

’uso di antibiotici contro il Covid non rientra nei protocolli né nelle raccomandazioni ufficiali, poiché si tratta di farmaci che combattono i batteri e non i virus.

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha spiegato che «la carenza attuale di azitromicina non deriva da esportazioni o altre anomalie distributive, ma dalla prescrizione del farmaco al di fuori delle indicazioni previste». (La Provincia di Cremona e Crema)

Se ne è parlato anche su altri media

E chi ha più sentito parlare degli immunosoppressori, come anakinra, farmaci peraltro già esistenti e già da anni prescritti per l’artrite reumatoide, che erano stati autorizzati per il trattamento della polmonite ingravescente da Covid? E non è colpa loro, bensì di chi continua a glissare sui protocolli di cura per questa malattia, o addirittura si nasconde dietro una menzogna: “Le cure non esistono, c’è solo il vaccino”. (Nicola Porro)

L’associazione nazionale dei medici ha avvertito che l’azitromicina non è un farmaco di uso routinario per i pazienti Covid. Cos’è Zitromax e a cosa serve. Zitromax è un farmaco che contiene il principio attivo dell’azitromicina, un antibiotico che appartiene al gruppo dei “macrolidi”. (QuiFinanza)

Lo sottolinea l'Aifa in una nota, ricordando che fin dall’inizio della pandemia "ha scoraggiato fortemente l’uso dell’azitromicina per il Covid. essun antibiotico, nemmeno l'azitromicina di cui si registra in questi giorni la carenza in Italia, è efficace contro il Covid, e "nessun antibiotico in generale è approvato, né tantomeno raccomandato, per il trattamento di Covid-19". (AGI - Agenzia Italia)

Zitromax introvabile, l’Aifa: «Prescrizioni errate, contro il Covid non serve»

È l'Agenzia del Farmaco, Aifa, a ribadire che gli antibiotici non sono indicati per la cura del Covid. Ma nessun protocollo per la cura del Covid prevede la somministrazione di azitromicina. (ilGiornale.it)

Come da sempre ripetuto e raccomandato, gli antibiotici sono utili per curare le infezioni batteriche, non quelle causate da virus (quindi non servono neppure le per l’influenza stagionale). Ne aveva parlato chiaramente anche il vademecum dei medici lombardi per la cura domiciliare del Covid-19 già nei primi mesi di pandemia: «È fortemente sconsigliato l'utilizzo di azitromicina. (Fondazione Umberto Veronesi)

Sono probabilmente tutte queste le cause all’origine della carenza dell’antibiotico Zitromax e del generico azitromicina. L’ipotesi è che con l’aumento dei contagi si sia verificata una crescita esponenziale degli acquisti dell’antibiotico, erroneamente considerato un trattamento contro Covid-19. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr