"Allergologo si spacciava per ginecologo e abusava di giovani pazienti": arrestato

Allergologo si spacciava per ginecologo e abusava di giovani pazienti: arrestato
Per saperne di più:
Today.it INTERNO

"Ambiti medici - ricostruiscono dal Comando provinciale - sui quali l’indagato millantava di possedere competenze specialistiche in realtà mai conseguite".

Secondo quanto ricostruito lo specialista - che lavorava nei comuni di Palermo, Messina e Giarre (Catania) - utilizzava la scusa di dover sottoporre le pazienti ad approfonditi controlli di natura ginecologica e senologica.

Le indagini, condotte tra maggio e luglio 2021, sono state avviate dopo la denuncia di una paziente che ha raccontato di essere stata abusata dall’indagato. (Today.it)

Su altri giornali

Il medico avrebbe sostenuto di doverle sottoporre a controlli di natura ginecologica e senologica, ambiti medici sui quali il professionista affermava di avere competenze specialistiche in realtà mai conseguite Gli accertamenti dei carabinieri hanno messo in luce altri episodi simili su pazienti giovani, tutte fra i 20 e i 45 anni. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

Il medico le avrebbe palpeggiato i seni e i capezzoli, dichiarandosi anche “ginecologo e mammologo”. Una volta entrata nella stanza il medico l’avrebbe accolta con la frase: “Ma come sei bella, quanti anni hai”. (Livesicilia.it)

Il medico, specializzato in allergologia, esercitava la propria attività in ambulatori privati a Palermo, Messina e Giarre (Ct). (Tp24)

Palpeggiava le pazienti, arrestato allergologo

Gli accertamenti dei carabinieri hanno messo in luce altri episodi simili su pazienti giovani, tutte fra i 20 e i 45 anni. L’indagine che ha portato agli arresti domiciliari il medico con l’accusa di violenza sessuale parte dalla denuncia di una delle pazienti. (Edizione Napoli)

I carabinieri di Monreale, su delega della Procura di Palermo, hanno arrestato un medico sessantenne, Lorenzo Barresi, indagato per violenza sessuale aggravata che sarebbe stata commessa nel corso di almeno tredici visite specialistiche ad altrettante donne. (La Repubblica)

Arrivato nello studio il medico non lo ha fatto entrare chiudendo la porta della stanza della visita a chiave. Le visite oggetto d’indagine sono, allo stato attuale, 12: le pazienti che hanno subito abusi da parte del medico sono in corso di identificazione ed escussione. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr