Regno Unito: niente Green Pass, obbligo solo in Scozia - QUI LONDRA

Regno Unito: niente Green Pass, obbligo solo in Scozia - QUI LONDRA
Più informazioni:
QUI LONDRA ESTERI

Certamente, mentre gli esperti sono titubanti riguardo il detrofront, il mondo imprenditoriale plaude alla decisione del Governo

La decisione è stata presa sulla base dell'alta percentuale di individui che hanno completato il ciclo vaccinale, ben l'80% della Popolazione over 16.

Il Segretario alla Salute, Sajid Javid, ha ufficialmente comunicato che il pass vaccinale non verrà richiesto per entrare nei club o ai grandi eventi. (QUI LONDRA)

La notizia riportata su altri giornali

Per questo motivo una volta gli hot cross bun si mangiavano il Venerdì Santo. Quindi ci sono dubbi su quanto siano britannici gli hot cross bun. (LondraNews)

Ci sono molte cose che i visitatori possono fare in Cornovaglia, tra cui fare escursioni lungo il South West Coast Path, visitare Penzance Beach ed esplorare Bodmin Moor. Cosa aspettarsi quando sei della Cornovaglia. (LondraNews)

Via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi di una terza dose di vaccino anti-COVID per tutti gli over 50 del Regno Unito (Corriere del Ticino)

Stop green pass in Uk, Andreoni: non facciamo come loro, pericoloso

La misura avrebbe dovuto imporre l’obbligo della certificazione vaccinale (o di un test negativo) per poter accedere a locali notturni, discoteche o eventi di massa (come ad esempio concerti, spettacoli, manifestazioni sportive), così come invece stabilito – dal 1° ottobre – dalla sola Scozia fra le quattro nazioni del Regno. (Travel Quotidiano)

Ad annunciarlo è stato il ministro della Sanità, Sajid Javid, stando al quale sarebbe inutile "fare qualcosa tanto per farla" e non appare più necessario adottare questa precauzione restrittiva nel contesto dell’isola, quand’anche in forma decisamente più limitata rispetto ai provvedimenti messi in cantiere da altri Paesi, Italia inclusa. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

“Il Regno Unito – prosegue Andreoni, sempre secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Adnkronos – è stato sempre molto liberale nell’approccio agli strumenti per combattere la pandemia L’infettivologo Andreoni: Italia non imiti premier Johnson. (Liguria Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr