Omicron, quanto uccide? Tasso di letalità e ricovero grave: cosa sappiamo finora

Omicron, quanto uccide? Tasso di letalità e ricovero grave: cosa sappiamo finora
ilmessaggero.it SALUTE

Sono stati ricoverati 235 pazienti con variante Omicron (0,5%) e 222 (1,3%) con variante Delta.

Sempre secondo il direttore dell'IHME si assiste ad un «basso aumento dei decessi a livello globale a causa di Omicron».

Giovedì 13 Gennaio 2022, 06:27 - Ultimo aggiornamento: 07:11. La variante Omicron comporta un minor rischio di ricovero, di necessità di ricorso alla terapia intensiva e di morte rispetto alla variante Delta. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri giornali

Con la variante omicron il rischio di ricovero è ridotto del 69% rispetto alla Delta. (Adnkronos)

In Africa, il primo continente a incontrare la variante, la scorsa settimana si è registrato un aumento dell’84% dei decessi rispetto alla settimana precedente L’analisi è una delle prime a confrontare l’andamento dell’infezione su due gruppi di pazienti ammalatisi a dicembre con Omicron o Delta. (Il Fatto Quotidiano)

I SINTOMI DI OMICRON. Quello principale è la dissenteria, oltre a quelli che sono quasi uguali ai sintomi dell’influenza stagionale e del raffreddore, ma la dissenteria potrebbe essere d'aiuto per riconoscere questa variante. (ROMA on line)

Variante Omicron, sintomi leggeri su bambini sotto 5 anni: studio

Le persone infettate da Omicron avevano un rischio di essere ricoverate pari alla metà in meno rispetto a quelli contagiati da Delta, mentre il pericolo di finire in terapia intensiva è risultato ridotto del 75% circa e quello di morire di oltre il 90% (Corriere del Ticino)

Hanno avuto bisogno della terapia intensiva 7 pazienti che avevano contratto Omicron, contro i 23 infettati da Delta Sono stati ricoverati 235 pazienti con variante Omicron (0,5%) e 222 (1,3%) con variante Delta. (iLMeteo.it)

La variante Omicron è "intrinsecamente lieve", con un'infezione che provoca "effetti significativamente meno gravi" rispetto alla variante Delta, secondo lo studio ancora non sottoposto a revisione. E' il risultato dello studio condotto negli Stati Uniti, attraverso una ricerca che ha coinvolto circa 80.000 bambini contagiati dal covid. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr