Vaccino Astrazeneca, via libera alla seconda dose per gli under 60

Vaccino Astrazeneca, via libera alla seconda dose per gli under 60
Vanity Fair Italia ECONOMIA

I richiami, dopo l’estensione della finestra per la seconda dose fino a 12 settimane, partiranno proprio nei prossimi giorni.

Si è messa una piccola dose di cautela in più nel mettere il limite d’età sulla prima dose

Dunque per AstraZeneca non cambia nulla perché non ci sono evidenze di eventi avversi con la seconda dose».

Nessun cambiamento: chi ha meno di 60 anni e ha ricevuto la prima dose del vaccino Vaxzevria (ex Astrazeneca) dovrà effettuare il richiamo con lo stesso prodotto. (Vanity Fair Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Gli operatori sanitari, dotati di grande sensibilità, stanno facendo i salti mortali per assicurare che ogni dose vada inoculata alle persone giuste. L'Asp oltre agli operatori sanitari mette in campo una squadra composta dai volontari della Croce rossa italiana e della Protezione civile (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

Alla caserma Verdirosi, dopo l'inaugurazione di ieri mattina, sono iniziate alle 8 le prime somministrazioni delle dosi di vaccino AstraZeneca. ronti, via. (ilmessaggero.it)

Lo stop agli under 60. La vaccinazione è proseguita nei giorni successivi al nuovo via libera senza particolari intoppi. L’Italia ha preso atto del provvedimento e nel nostro Paese il vaccino made in Usa non è inoculato attualmente agli under 60. (InsideOver)

Vaccini, l'Italia centra le 500mila somministrazioni in 24h: da giugno tocca ai 40-50enni

Ecco quali sono (Di sabato 1 maggio 2021) Le nuove indicazioni pubblicate dall'Ema a proposito dei vaccini Astrazeneca (Vaxzevria), Johnson & Johnson e dei rarissimi sintomi . Leggi su feedpress. (Zazoom Blog)

– Dopo quella dei furbetti, in Sicilia c’è l’ombra di una nuova variante, quella dei “furboni”, cittadini che temono solo il vaccino Astrazeneca. “Il vaccino non ha controindicazioni precise – sottolinea il direttore Franco Luca – se non per quelle categorie che sono a rischio di allergia ai componenti del vaccino. (Livesicilia.it)

IL RECORD DELLA SICILIA. Determinante nella giornata di ieri, in un’Italia che viaggia a velocità diverse, il contributo della Sicilia. Uno sprint decisivo quello dato dal risultato di ieri, che realisticamente proietta alla possibilità di vaccinare anche i 40enni entro l’Estate. (TifosiPalermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr