Tamponi gratis, la circolare del Viminale alle aziende dei porti per evitare “conseguenze critiche”

Tamponi gratis, la circolare del Viminale alle aziende dei porti per evitare “conseguenze critiche”
Fanpage.it INTERNO

Dopo Giorgia Meloni e Matteo Salvini, anche Beppe Grillo ha detto i tamponi Covid devono essere a carico dello Stato.

La reazione di Salvini non si è fatta attendere: "Tamponi rapidi e gratuiti per i lavoratori (del porto di Trieste) senza Green Pass, per evitare problemi.

Insomma, l'ipotesi dei tamponi gratis sembra farsi più concreta mano a mano che ci avviciniamo alla data delle nuove regole

Ciò che chiede la circolare è che le aziende se ne facciano carico per evitare che il costo pesi sul personale. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

Manca ormai pochissimo all’entrata in vigore dell’obbligo del Green pass per accedere ai luoghi di lavoro. Un dato pressoché in linea con quello nazionale che però preoccupa per l’importanza. (ilmattino.it)

A Trieste, come anche in altri porti, è alta la quota di lavoratori sprovvista di Green pass, il 40% secondo il Coordinamento lavoratori portuali della città giuliana Al documento ha fatto seguito oggi un’ulteriore circolare, firmata sempre da Frattasi, per sgombrare il campo da possibili interpretazioni sull’espressione “tamponi gratuiti”. (Il Fatto Quotidiano)

Tamponi rapidi e gratuiti per i lavoratori (del porto di Trieste) senza Green Pass, per evitare problemi. Al momento il Viminale pensa al settore portuale, preoccupato dal caos che potrebbe generarsi fra qualche giorno. (ilGiornale.it)

Sul Green Pass in porto è muro contro muro: "Il 15 ottobre blocchiamo lo scalo"

Il presidente del porto, Zeno D’Agostino, ha minacciato le dimissioni in caso di un blocco a oltranza delle operazioni. 12 Ottobre 2021 20:08. (StrettoWeb)

Nel corso di una riunione di coordinamento interministeriale convocata dalla Presidenza del Consiglio sulle attività in ambito portuale ''è stata condivisa l’esigenza di procedere, con il coinvolgimento della rete prefettizia, a un immediato monitoraggio dei dipendenti effettivamente sprovvisti della suddetta certificazione, interessando i rispettivi datori di lavoro tramite le autorità di sistema Portuale (Adsp)'', si legge nella circolare. (Adnkronos)

"Ricordiamo al presidente D'Agostino che nel momento in cui lo Stato lo ha colpito i suoi portuali lo hanno difeso a spada tratta Secondo molti addetti ai lavori non è solo una questione che ha a che fare con i diritti del lavoro. (TriestePrima)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr