Briatore in coda sull'A10 in Liguria: "Dovremmo chiedere i danni"

Briatore in coda sull'A10 in Liguria: Dovremmo chiedere i danni
La Repubblica INTERNO

È tutta l'estate che è così e non vedo nessuno lavorare nei cantieri.

"Si tratta di uno sforzo straordinario, in corso su tutta la rete nazionale, che ha una rilevanza strategica e che viene portato avanti nell'interesse del sistema Paese.

Per informare al meglio gli utenti, Aspi sta introducendo ulteriore segnaletica, oltre ai pannelli luminosi

"Non solo non dovremmo pagare il ticket, ma dovremmo chiedere i danni - dice Briatore -. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

(Agenzia Vista) Roma, 12 settembre 2021. «Le autostrade italiane fanno schifo, non è pssibile avere code. Trattano la gente come gli stracci», così Flavio Briatore in un video postato sui social (poi rimosso), mentre era bloccato sulla A10. (Il Mattino)

Si legge in una nota della società Autostrade che risponde alle parole dell’imprenditore e manager Flavio Briatore, protagonista di un video in cui “insulta” l’autostrada ligure e i suoi gestori dopo essere rimasto bloccato nel traffico in direzione Genova. (Riviera24)

Come nel caso di Mancini, la replica della società che gestisce il tratto autostradale è lapidaria: “prima di mettersi in viaggio occorre consultare i bollettini Genova – Dopo il durissimo attacco del Ct della Nazionale, Mancini, anche l’imprenditore Flavio Briatore pubblica un video sui social nel quale è bloccato in coda sulle autostrade e inveisce contro i cantieri e la gestione dei lavori. (Liguria Oggi)

Afghanistan, Blinekn: No prove che rimanere avrebbe cambiato situazione

“Per tale motivo invitiamo Flavio Briatore ad aderire alla class action di Assoutenti contro Aspi (https://www.assoutenti.liguria.it/aspi-class-action-contro-il-tempo-rubato-con-i-cantieri-autostradali/ ) e ad aiutarci a far valere i diritti degli automobilisti vittime del caos sulle autostrade liguri” – conclude Truzzi “Offriamo a Briatore assistenza legale e ci mettiamo a sua disposizione per avanzare le dovute richieste risarcitorie ad Aspi, così come stiamo facendo da mesi per migliaia di automobilisti rimasti intrappolati sulle autostrade liguri – spiega il presidente Furio Truzzi – Da tempo denunciamo i gravi disagi che subiscono gli automobilisti che attraversano le autostrade della regione, ogni giorno costretti a subire code chilometriche a causa dei cantieri stradali che, oltre a provocare ritardi, rappresentano un pericolo e alimentano gli incidenti sula rete, ma nulla finora è stato fatto per risolvere la situazione”. (Il Nuovo Levante)

Questi interventi, che hanno una programmazione di ampio respiro e avvengono in piena condivisione con il Ministero delle Infrastrutture e delle mobilità sostenibili, consentiranno di allungare di diverse decine di anni la vita utile della rete, aumentando i coefficienti di sicurezza. (Telenord)

Se 20 anni e centinaia di miliardi di dollari in supporto, attrezzature e formazione non sono state sufficienti, perché un altro anno, o cinque, o dieci, avrebbero dovuto fare la differenza?”. Roma, 13 set. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr