Labriola (Tim): avanti con la rete unica Tim-Open Fiber

Labriola (Tim): avanti con la rete unica Tim-Open Fiber
Milano Finanza ECONOMIA

Le prossime tre sfide da affrontare. Le dichiarazioni del management hanno coronato la presentazione di conti leggermente sopra le attese degli analisti

"Non è Pietro Labriola che lo dice o Tim, ma Cdp", ha aggiunto il manager.

Sempre più pretendenti per Tim Enterprise. Intanto, cresce l'interesse per Tim Enterprise.

Secondo il board, non ci sono problemi di liquidità all'orizzonte che potrebbero fermare la realizzazione della rete unica nazionale. (Milano Finanza)

Su altri media

L’Ebitda organico del secondo trimestre si e’ attestato a 1,6 miliardi di euro (-8,5%). Il trimestre si e’ chiuso in rosso per 279 milioni e i sei mesi in perdita per 483 milioni di euro (CorCom)

Oltre ai conti, il tema caldo resta quello della rete. In attesa della pubblicazione dei risultati finanziari (oggi si riunisce il consiglio di amministrazione per l’approvazione della relazione finanziaria al 30 giugno 2022), si fanno largo le anticipazioni di Bloomberg sulla guidance 2022. (Finanza.com)

In Italia Tim ha confermato anche nel secondo trimestre la strategia di posizionamento “Value vs Volume” e questo limitando al massimo le attività promozionali sia nel mobile che nel fisso. Al 30 giugno 2022 l’indebitamento finanziario netto rettificato di Tim ammonta a 24.654 in aumento di ulteriori 2.467 milioni di euro rispetto alla fine del 2021. (Finanza.com)

Labriola: «Tim sarà più snella. E con meno debito il mercato ci premierà»

Telecom Italia TIM, i conti del 2° trimestre 2022. Telecom Italia TIM ha terminato il periodo aprile-giugno con ricavi per 3,91 miliardi di euro, in crescita del 2,6% rispetto ai 3,82 miliardi ottenuti nel 2° trimestre del 2021; il dato è stato leggermente superiore al consensus degli analisti (pubblicato sul sito di Telecom Italia TIM) che indicava ricavi per 3,88 miliardi. (SoldiOnline.it)

Tim deve recuperare competitività sul mercato consumer, oggi uno dei più complessi in Europa per via della guerra dei prezzi. Tim Consumer, operatore di riferimento sul domestico, che migliorerà la propria offerta con servizi all’avanguardia e un posizionamento premium (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr