Vaccini anti-covid, giornata di formazione per i medici apuani foto

Vaccini anti-covid, giornata di formazione per i medici apuani foto
La Voce Apuana SALUTE

– Si è svolta oggi, sabato 20 febbraio, in tutto il territorio dell’Asl Toscana nord ovest, la formazione pratica all’utilizzo dei vaccini anti-Covid per i medici di famiglia.

Le sessioni di simulazione pratica sulla manipolazione ed estrazione del vaccino sono state coordinate da medici e infermieri delle Cure primarie con il supporto tecnico e logistico della Farmaceutica e della Formazione aziendale. (La Voce Apuana)

Su altre testate

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera la Protezione è al lavoro per individuare siti idonei per le somministrazioni di massa. 21 febbraio 2021 a. a. a. Caserme, parcheggi e stazioni per velocizzare il piano di vaccinazione in Italia e arrivare a somministrare mezzo milione di dosi al giorno. (Corriere dell'Umbria)

Oggi primo giorno riservato alla vaccinazione dei docenti e del personale amministrativo delle scuole di ogni ordine e grado, compreso quello dell’Università. Nella giornata odierna, secondo lo step programmato, le dosi da somministrare ai docenti erano 1.000: 600 all’Aquila, 300 ad Avezzano e 100 a Pratola Peligna. (Il Capoluogo)

APPROFONDIMENTI INDONESIA Vaccini, Indonesia controcorrente: inizia la campagna dai giovani E invece dietro all'incidente che ha fatto sprecare 133 dosi di vaccino in un ospedale brasiliano pare che ci fosse solo il gesto avventato di un bambino di nove anni. (Il Mattino)

Vaccino Covid-19, scoppia la grana dei pendolari. D’Amato (Lazio): “Se lo somministrassimo a coloro residenti in altre regioni non avremmo dosi per i cittadini laziali”

L’esito delle varianti, più contagiose per i giovani, potrebbe condizionare la preparazione o la prova stessa dei ragazzi”. La proposta di Unsic Di. “Sarebbe auspicabile che, al pari degli insegnanti, si includessero subito nella campagna vaccinale anche gli studenti maturandi per evitare loro di contagiarsi a ridosso dell’esame. (Orizzonte Scuola)

Partita finalmente la campagna vaccinazioni per gli over 80 in Molise, iniziano a registrarsi le prime criticità denunciate dai familiari di anziani già prenotati per la somministrazione. E invece si è andanti in tutt’altra direzione, non considerando le difficoltà dei Comuni montani e quindi gli aspetti orografici, morfologici e la carenza di collegamenti (isnews)

No, le persone residenti e assistite in un’altra regione non possono prenotare nel Lazio “Se noi somministrassimo il vaccino a persone residenti in Campania o Abruzzo – ha spiegato l’assessore alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato – non avremmo dosi per tutti i cittadini del Lazio. (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr