La transizione energetica potrebbe nascondere una “tempesta perfetta”

La transizione energetica potrebbe nascondere una “tempesta perfetta”
Tfnews ECONOMIA

(foto di Adnkronos)

“Il Governo agisca subito, perché è una tempesta perfetta“, gli fa da coro l’Associazione degli industriali.

Gli interventi messi in campo finora dal Governo non hanno investito il 70% delle pmi, quindi serve affrontare il problema attraverso azioni immediate e con una strategia di medio-lungo periodo”.

“Occorre sicuramente – ribadisce Marchesini – che i Ministeri competenti aprano un tavolo a cui auspichiamo di essere convocati per dare il nostro contributo, perché ci sono una serie di interventi che possono essere messi in campo. (Tfnews)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Se il caro bollette mette in difficoltà tutto il sistema produttivo italiano, le pmi sono in ginocchio e rischiano di chiudere. (La Repubblica)

Quando si analizza il costo del gas, invece, tra i Paesi dell'Area euro le Pmi italiane sono al terzo posto (dopo Finlandia e Portogallo) per la tariffa più elevata Secondo gli ultimi dati Eurostat relativi al primo semestre 2021, infatti, le piccole aziende pagano l'energia elettrica il 75,6% e il gas addirittura il 133,5% in più delle grandi. (AGI - Agenzia Italia)

Ci sono imprese che pagano luce e gas uno sproposito rispetto ad altre. Leggi anche: Bonus casa 2022: quelli senza antifrode e quelli che te la fanno acquistare. Per le piccole industrie sopravvivere diventa più difficile (iLoveTrading)

Stangata energia, l’allarme delle piccole e medie imprese italiane: “Costretti a lavorare di notte per abbatt…

“Il costo dell’energia per le imprese nel 2019 è stato di 8 miliardi, nel 2021 di 20 miliardi e la previsione per il 2022 è di 37 miliardi”. (America Oggi)

Possibilità che, ovviamente, alle piccole imprese è preclusa. 3).In merito alle tariffe dell’energia elettrica, ad aver aumentato lo storico differenziale tra piccole e grandi imprese ha contribuito l’entrata in vigore, dal primo gennaio 2018, della riforma degli energivori. (RovigoOggi.it)

«Un'ulteriore dimostrazione che il nostro Paese non è a misura di piccole imprese. E ormai, annota ancora Cgia, "si lavora di notte": una scelta, si legge ancora nel Report che molte pmi hanno deciso di introdurre o potenziare «per abbattere i costi energetici». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr