Rittenhouse libero: carnevale trumpista e silenzio a sinistra | il manifesto

Il Manifesto ESTERI

Duecento persone hanno manifestato a Portland, Oregon: è la riserva naturale del movimento antifa, dove i turbolenti cortei dopo l’omicidio di George Floyd erano durati mesi.

L’altra sera circa 200 persone hanno raggiunto il centro della città, sfasciando qualche vetrina e lanciando oggetti contro la polizia, che non ha nemmeno caricato: prima di mezzanotte era finito tutto

Poche, pochissime proteste di piazza negli Stati uniti, il giorno in cui il killer 17enne Kyle Rittenhouse è stato assolto per i due manifestanti antirazzisti che ha ucciso e quello che ha ferito lo scorso agosto al corteo antirazzista di Kenosha, Wisconsin (Il Manifesto)

Su altre fonti

Parliamo del diciottenne che, nell’agosto del 2020, uccise due uomini e ne ferì un terzo con un fucile semiautomatico durante una protesta di Black Lives Matter a Kenosha, nel Wisconsin Di una nazione, gli Stati Uniti, sempre più divisa. (Corriere del Ticino)

Il verdetto di Kenosha, con l’assoluzione dell’adolescente bianco che la sera del 25 agosto 2020 uccise a colpi d’arma da fuoco due manifestanti bianchi anti-razzisti, “mette a nudo le divisioni dell’America”. (Il Fatto Quotidiano)

«Se un tizio nero fosse entrato a Kenosha, da fuori città, con un fucile da guerra, uccidendo due persone e ferendone gravemente una terza, il verdetto sarebbe stato molto diverso», scrive Tim O’Brien, editorialista di Bloomberg su Twitter. (La Stampa)

Oltre ai militanti per i diritti civili hanno seguito il processo anche molti suprematisti bianchi, dai quali l'assoluzione viene salu tata con soddisfazione. Per tutta la durata del processo, nel timore di incidenti, fuori dal tribunale è stato schierato l'esercito. (euronews Italiano)

Rittenhouse e' rincorso a più riprese e non prende mai l'iniziativa di attaccare. Fossi stato genitore di Kyle, gli avrei proibito di andare a Kenosha quel giorno, gli avrei proibito di possedere una arma. (Corriere della Sera)

Uno di loro, Anthony Huber, prova a colpire il ragazzo con uno skateboard: a distanza di pochi centimetri, Rittenhouse spara anche a lui. La mattina dopo, Rittenhouse si costituisce con l’accusa di omicidio intenzionale di primo grado. (Rolling Stone Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr