Fedez sarebbe la prima vittima del ddl Zan

Fedez sarebbe la prima vittima del ddl Zan
Tempi.it INTERNO

Un bell’esempio di stereotipo antisemita: gli ebrei usurai che tengono il mondo al guinzaglio grazie alla loro ricchezza finanziaria.

E infatti Fedez ha subito spostato il tiro della sua polemica sulla Rai: una grossa istituzione, dunque una controparte che gli conferisce maggiore visibilità.

Fedez finta vittima. L’intervento del cantante pop rap Fedez è esemplare a questo riguardo.

Chissà quante altre chicche del genere si trovano nei testi dei musicisti fan del ddl Zan. (Tempi.it)

Su altri media

Nel testo si parla di identità autopercepita c he è l’ambiguità che apre la porta alla “Self Id”, l’autopercezione del genere. È’ Marina Terragni a spiegarci quali cambiamenti per l’identità di genere. (Corriere della Sera)

Se dico che i bambini devono nascere da una mamma e un papa, se dico che genitore uno e genitore due è una scemenza sto discriminando qualcuno? Se uno è cretino o criminale da aggredire qualcuno per qualsiasi ragione ci sono leggi che già oggi lo mandano in galera. (LaPresse)

Quello che Fedez non dice sulla legge Zan | il manifesto

Al termine del discorso alla Camera sul “Piano nazionale di ripresa e resilienza” Draghi si è detto certo che “l’onestà, l’intelligenza, il gusto del futuro prevarranno sulla corruzione, la stupidità e gli interessi costituiti”. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr