Cessione dei crediti: i controlli delle Entrate per la prevenzione di frodi

Fiscoetasse ECONOMIA

Il periodo di sospensione non può essere maggiore di trenta giorni rispetto alla data nella quale l’Agenzia delle entrate rende nota la sospensione stessa.

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti.

Con successivi provvedimenti sono state definite le modalità con le quali comunicare all’Agenzia delle entrate le cessioni dei crediti e le opzioni previste. (Fiscoetasse)

La notizia riportata su altre testate

Riepilogo finale. Il provvedimento individua i profili di rischio da considerare ai fini del controllo preventivo delle comunicazioni e sono disciplinate le modalità di sospensione e di annullamento delle comunicazioni stesse. (ingenio-web.it)

Il credito d'imposta "locazioni" prima del 28 gennaio 2021, in a base alle precisazioni della stessa Ue, rimane nel limite degli 800mila euro stabilito originariamente. Rispetto alla sua prima formulazione, la norma sul credito d'imposta in questione ha subito molteplici modifiche che ha prorogato la misura e ne ha esteso il perimetro applicativo. (Condominio Web)

Il periodo di sospensione non può essere maggiore di trenta giorni rispetto alla data nella quale l’Agenzia delle entrate rende nota la sospensione stessa. Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. (Fiscoetasse)

Pixabay Pixabay. Con il provvedimento del 1° dicembre 2021, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla sospensione delle comunicazioni della cessione del credito e dello sconto in fattura. (Notizie - MSN Italia)

Con il provvedimento n. 340450 del 1° dicembre 2021 le Entrate fissano criteri, modalità e termini per l'attuazione delle disposizioni contenute nel nuovo art. 122-bis del D.L. (MySolution)

In alternativa alla fruizione diretta della detrazione, i contribuenti che beneficiano dei bonus casa possono richiedere la cessione del credito o lo sconto in fattura, una possibilità introdotta dal decreto Rilancio. (idealista.it/news)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr