Auto elettrica: divario fra Italia ed Europa

Auto elettrica: divario fra Italia ed Europa
ClubAlfa.it ECONOMIA

Esiste un gap tra Italia ed Europa nel mercato della domanda di BEV.

Auto elettrica: la vuole uno su due. Oltre un italiano su due sarebbe interessato ad acquistare un’auto elettrica, ma il 43,9% è frenato dall’elevato costo.

Nel nostro Paese le vendite totali di auto elettriche nel 2020 sono state il 4% rispetto al 10% dell’Unione Europea.

Siamo molto indietro in materia di auto elettrica: è netto il divario fra Italia ed Europa. (ClubAlfa.it)

Su altri media

In questi casi, viene in aiuto l'infotainment di bordo che permette di pianificare attivamente il tragitto e le eventuali soste di carica. Ma siamo proprio sicuri che sia davvero così? (Motor1 Italia)

In italia +42% — Se il confronto tra continenti è interessante lo studio fotografa la differenza di prezzo Paese per Paese in Europa tra auto elettriche e auto termiche senza però indicare cifre medie: il periodo preso in considerazione va sempre da gennaio a maggio 2021 In Europa l'esborso per una termica è di 32.318 euro, per un'elettrica di 42.568 euro, una differenza del 31,7%. (La Gazzetta dello Sport)

Due italiani su tre si dichiarano potenzialmente interessati all’acquisto di un’auto elettrica (il 55,5%) oppure affermano di possederne già una (il 10,6%). In aggiunta all’inquinamento, in seconda posizione troviamo comfort e silenziosità, mentre sul gradino più basso l’accessibilità alle zone a traffico limitato. (Tom's Hardware Italia)

Auto elettrica: resti senza batteria? Arriva l’assicurazione in soccorso

In maniera altrettanto evidente emerge come il pubblico rispetto a questa virata sia pronto solo in parte. Si tratta di perplessità messe bene a fuoco dalla terza edizione dell’Osservatorio Continental Mobilità e Sicurezza. (Wired Italia)

Il modello valido per la presentazione della richiesta del suddetto PASS è scaricabile ESCLUSIVAMENTE dalla rete civica comunale www.comune.barletta.bt.it/retecivica/utt. Il cittadino potrà ottenere il Pass seguendo scrupolosamente quanto riportato nella pagina 2 del modello predisposto, effettuando il dovuto pagamento solo al termine della fase istruttoria a conferma dell’accettazione di quanto richiesto. (BarlettaLive.it)

Forse proprio a questo proposito, AXA, in collaborazione con E-GAP (azienda specializzata nella ricarica mobile di veicoli elettrici) ha ideato una valida soluzione per migliorare la vita di chi, per un motivo o per un altro, rimane con la batteria della propria auto elettrica a terra. (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr