Dark Web: 40enne contatta sicario per sfigurare la ex fidanzata, arrestato

Dark Web: 40enne contatta sicario per sfigurare la ex fidanzata, arrestato
Per saperne di più:
DR COMMODORE INTERNO

Grazie alle indagini della Polizia di Stato, della Polizia Postale e dell’Europol si è riusciti a rintracciare l’identità del “committente” dell’atto criminale, ovverò il 40enne, individuato grazie ai primi pagamenti in Bitcoin versati all’intermediario.

Un 40enne esperto di informatica ha contattato un assassino sul Dark Web per tentare di sfregiare o uccidere l'ex fidanzata.

E’ risaputo infatti che la rete Tor ormai non offre più una protezione esaustiva, dato che le forze dell’ordine di molti paesi sono riusciti a bucarla. (DR COMMODORE)

La notizia riportata su altri giornali

Quest'ultimo era riuscito a metterlo in contatto con un sicario, che si era impegnato a portare a compimento l'incarico in breve tempo. Secondo le indagini della Polizia postale e della Squadra mobile di Roma, l'uomo - esperto informatico, funzionario di una grande azienda - aveva ingaggiato un sicario sul dark web, affinché la ex fosse "sfregiata con l'acido e costretta su una sedia a rotelle". (L'Unione Sarda.it)

Il 40enne, secondo gli accertamenti condotti dagli investigatori, aveva iniziato le ricerche con uno pseudonimo individuando per primo un intermediario, incaricato di contattare il sicario. In cambio, il mandante prometteva 10mila euro in bitcoin da versare in quattro tranche. (RomaToday)

L'intermediario metteva in contatto il committente con un uomo, che si impegnava a portare a compimento l'incarico in breve tempo. Cerca sicario su dark web per sfregiare fidanzata, quarantenne arrestato. (Rai News)

Trova un sicario sul dark web per sfregiare la ex: «Tirale l’acido in faccia, senza però accecarla»

L'uomo voleva ingaggiare una persona per sfregiare con l'acido e ridurre in sedia a rotelle l'ex fidanzata dopo la fine della loro storia. La prima segnalazione era arrivata dall'Interpol: il quarantenne aveva già pagato la prima parte delle commissioni in Bitcoin (Video - La Stampa)

Una navigazione nei meandri del dark web, dove evidentemente qualcuno era disposto a prendere una ricompensa per rovinare per sempre la vita a qualcun altro. Qui, tramite un intermediario, avrebbe contattato il sicario accordandosi, sembra, per una somma di 10 mila euro in bitcoin (ContoCorrenteOnline.it)

Girotti e la vittima designata, collega di lavoro, sono stati assieme dall’inizio del 2018 fino al luglio scorso. Gli ha chiesto di sfregiarle il volto con l’acido, senza però accecarla. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr