Vaccino, la decisione del Cts: stop ad AstraZeneca per gli under 60

Vaccino, la decisione del Cts: stop ad AstraZeneca per gli under 60
Per saperne di più:
Notizie.it INTERNO

Nel corso della conferenza, il generale Figliuolo ha dichiarato che: “AstraZeneca si utilizzerà solo per gli over 60, abbiamo una platea da vaccinare di circa 3 milioni mezzo di over 60.

Gli eventi avversi degli ultimi giorni avevano infatti spinto il ministero della Salute a chiedere un nuovo parere sull’opportunità di continuare a somministrare AstraZeneca ai ragazzi.

Il Cts ha decretato lo stop alla somministrazione del vaccino AstraZeneca per gli under 60: chi ha avuto la prima dose riceverà Pfizer per la seconda. (Notizie.it )

Ne parlano anche altri media

La storia sul vaccino Astrazeneca è arrivata anche in provincia, sponda Gradara. Per la seconda dose degli under 60 invece dovrà essere utilizzato Pfizer o Moderna", dicono dal Cts. (il Resto del Carlino)

Ma in Italia, la campagna vaccinale è cominciata in ritardo”;. Dice che il rapporto rischio – beneficio è sfavorevole”;. La seconda dose potrebbe portare ulteriori problemi? (Inews24)

“Sono 7,4 i milioni di italiani sopra i 60 anni che potranno ricevere ancora il vaccino di AstraZeneca alla luce delle nuove indicazioni del Comitato tecnico scientifico”. Il vaccino AstraZeneca dunque, continuerà ad essere utilizzato seguendo le nuove indicazioni del Cts (Vesuvius.it)

ULTIM'ORA – Niente più AstraZeneca agli under 60, per il richiamo verrà somministrato Pfizer o Moderna

Per il richiamo sarà lo stesso vaccino per gli over 60, mentre sarà eterologo per gli under 60 La decisione è stata presa dopo le dichiarazioni del Comitato Tecnico Scientifico che ha raccomandato la somministrazione del vaccino AstraZeneca agli over 60. (TG24.info)

Era il 1 giugno, appena dodici giorni fa, e da Roma arrivò l’indicazione di sbloccare le vaccinazioni per gli under 40. Fu in quel contesto che, dopo alcune esperienze pilota come quella del 25 maggio in Liguria, furono inventati gli Astra Open day per i giovani. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr