Niente AstraZeneca ai giovani negli Open day, il Piemonte cambia strategia

Niente AstraZeneca ai giovani negli Open day, il Piemonte cambia strategia
La Repubblica INTERNO

Con una valutazione in corso nel pomeriggio di ieri da parte del Comitato tecnico scientifico nazionale e le reazioni alla notizia della morte della diciottenne di Genova, il Piemonte non segue la strada presa da altre regioni come la Sicilia che ha scelto di sospendere AstraZeneca agli under 60 e attende le decisioni nazionali

Non ci saranno eventi dedicati ai giovani in cui sarà utilizzato AstraZeneca. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

La decisione arriva dalla Regione dopo la decisione di sospendere l'utilizzo del vaccino tanto contestato nei soggetti con meno di 60 anni. "Alla luce della circolare ministeriale trasmessa alle Regioni, in Sicilia l’iniziativa 'Open Day', che si aggiunge alla normale programmazione vaccinale, è riservata alla popolazione di età pari o superiore a 60 anni". (AgrigentoNotizie)

Mentre per chi ha più di 60 anni, il parere del Cts è che possa invece ricevere normalmente sia la prima che la seconda dose di AstraZeneca. Camilla Canepa ha approfittato degli open day organizzati dalla regione Liguria per anticipare la somministrazione del vaccino AstraZeneca (Redacon)

«Siamo pronti ad attuare immediatamente le disposizioni del Commissario Figliuolo su Astrazeneca. Sono circa 37mila le seconde dosi di Astrazeneca programmate per le prossime settimane cittadini under 60: a loro verrà somministrato Pfizer o Moderna secondo le indicazioni nazionali. (LecceSette)

Astrazeneca, per under 60 pugliesi seconde dosi con Pfizer o Moderna

Roberto Speranza esegue l'ennesima piroetta e riserva Astrazeneca ai senior. Franco Locatelli però difende la campagna per adolescenti e perfino bambini. Indagini sulla morte di Camilla Canepa: aveva una malattia autoimmuneGrande è la confusione sotto il cielo della campagna vaccinale italiana: dopo (La Verità)

Sono circa 37mila le seconde dosi di Astrazeneca programmate per le prossime settimane ai cittadini under 60: a loro verrà somministrato Pfizer o Moderna secondo le indicazioni nazionali. Lo dichiara l’assessore regionale alla sanità, Pier Luigi Lopalco, dopo lo stop alle seconde dosi di Astrazeneca per gli under 60, annunciato ieri dal commissario straordinario per l’emergenza Covid (BitontoLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr