NBA, Kyrie Irving e la situazione contrattuale: sospeso, ma pagato (in parte) dai Nets

NBA, Kyrie Irving e la situazione contrattuale: sospeso, ma pagato (in parte) dai Nets
Sky Sport SPORT

Qualora Kyrie saltasse dunque tutti le sfide, si supererebbe quota 17 milioni di dollari di sanzione su un contratto complessivo di oltre 35 milioni.

E la restante parte?

Cosa succede al contratto di Irving: pagato per non giocare vedi anche Le ragioni di Irving: sfida che va oltre il basket Uno dei primi nodi da affrontare in questa situazione anomala per tutti era quello della retribuzione: Irving viene sospeso per una decisione unilaterale da parte dei Nets, quindi deve continuare a ricevere il suo stipendio?

Irving è stato messo fuori squadra dai Nets, ma riceverà parte del suo stipendio per le gare in trasferta in cui avrebbe potuto giocare anche da non vaccinato. (Sky Sport)

Ne parlano anche altre fonti

Il contratto di Kyrie Irving scadrà inoltre nel 2022\23 con una player option da 36 milioni di dollari sull’ultimo anno. Andiamo a vedere insieme 4 squadre potenzialmente interessate a Kyrie Irving via trade, e come tali trade potrebbero realizzarsi. (NBAPassion.com)

Nel corso degli ultimi anni, tra i molti argomenti extra-cestistici su cui Kyrie Irving ha ritenuto doveroso esprimere un’opinione, c’è anche la scomparsa dei dinosauri. Bigger than basketball. Nell’NBA contemporanea, l’espressione “bigger than basketball” è tra le più abusate, ma la vicenda di Kyrie Irving apre riflessioni su temi che sono davvero più grandi della pallacanestro: quanto conta la libertà personale e qual è il perimetro entro cui è possibile esercitarla? (L'Ultimo Uomo)

Kyrie Irving non ne vuole sapere di vaccinarsi contro il Covid (legittimo) e questa decisione gli impedirebbe però – a causa delle restrizioni in vigore nella città di New York – di giocare in casa. I Nets, anche se Irving è una stella, lo sanno e il messaggio spedito a Kyrie è per fargli cambiare idea (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Nba, Irving non potrà più giocare: la linea dura dei Brooklyn Nets con il cestista no vax

Nets intransigenti: “O si vaccina o resta a casa”. I no-vax hanno il loro campione assoluto: Kyrie Irving, superstar del basket Nba, play dei Brooklyn Nets che puntano al titolo, milionario, per un certo periodo fieramente terrapiattista. (IlNapolista)

Shams Charania, per The Athletic, ricostruisce la vicenda di Kyrie Irving e le ragioni della scelta del giocatore. Kyrie Irving non ha mai rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla sua scelta di non vaccinarsi contro il Covid-19. (Sportando)

Non vediamo l'ora che cominci la stagione, una di successo in cui contiamo di rendere Brooklyn orgogliosa di noi», conclude Marks Niente da fare, i Brooklyn Nets hanno deciso: Kyrie Irving è fuori squadra. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr