Turchia, c’è aria di golpe? Ecco cosa sta accadendo davvero

Turchia, c’è aria di golpe? Ecco cosa sta accadendo davvero
Il Primato Nazionale ESTERI

La messa in discussione del trattato da parte dell’Urss ha portato ad un avvicinamento tra Ankara e Washington.

Questo sarebbe un male per gli ex-militari, i quali considerano vitale la convenzione e l’eventuale ritiro dalla stessa un errore.

Gli ex militari si lamentavano poi anche dell’agenda politica del presidente, in quanto lo stesso si starebbe allontanando dai principi laici e nazionalisti del primo stato turco

La convenzione di Montreux (Il Primato Nazionale)

Su altri giornali

Si è concluso ieri il maxi-processo noto come «processo del reggimento della guardia presidenziale», dal nome della prestigiosa unità dell’esercito turco coinvolta nel tentato golpe del 2016 e per questo successivamente disciolta. (Il Manifesto)

Golpe fallito, pioggia di ergastoli

Tra i reati di cui sono stati giudicati colpevoli ci sono quelli di «tentato rovesciamento dell'ordine costituzionale» e «tentato omicidio del presidente». La Turchia ritiene responsabile del tentativo di colpo di stato la rete del magnate e imam Fethullah Gulen, auto-esiliatosi negli Usa, a lungo alleato di Erdogan contro la vecchia guardia kemalista dell'esercito (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr