NASA/ESA, la soluzione per riportare sulla Terra i campioni raccolti su Marte è rivoluzionaria

NASA/ESA, la soluzione per riportare sulla Terra i campioni raccolti su Marte è rivoluzionaria
Tom's Hardware Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

L’ESA manderebbe poi un veicolo spaziale in orbita attorno a Marte prima che il veicolo di risalita si lanci.

Secondo il concetto attuale, la NASA invierebbe un lander su Marte nelle vicinanze del cratere Jezero, dove Perseverance avrà raccolto e memorizzato nella cache i campioni.

Questo veicolo spaziale si incontrerebbe e catturerebbe i campioni orbitanti per riportarli sulla Terra

Il rover di recupero raccoglierebbe i campioni memorizzati nella cache e li riporterebbe al lander per il trasferimento al veicolo di risalita; ulteriori campioni potrebbero anche essere consegnati direttamente da Perseverance. (Tom's Hardware Italia)

Su altre testate

Il lampo di luce blu fa parte dei cosiddetti eventi luminosi transitori o TLE (acronimo inglese di transient luminous event), un insieme di peculiari fenomeni elettrici legati alla famiglia dei fulmini ma di varia natura. (Scienze Fanpage)

Come Google Earth ma per l’universo. “Abbiamo riprodotto in questa stanza, in realtà virtuale, diverse porzioni del nostro universo”, spiega Yves Revaz, scienziato senior del laboratorio di astrofisica dell’EPFL. (LaPresse)

ESA testa la stampa 3D nello spazio coi rottami metallici sulla Luna

Missione autosufficienza (o quasi). La riuscita dei test di stampa 3D nello spazio a partire da rottami metallici è solo l’inizio Stampa 3D nello spazio a partire da rottami metallici. Le tecniche litografiche consentono la combinazione di stampa 3D ad alta precisione con metalli e ceramiche ad alte prestazioni, pur restando estremamente efficienti in termini di risorse. (Futuroprossimo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr