La circolare di Speranza: Astrazeneca sugli over 60 possibile «effetto protettivo da trombosi», seconda dose con lo stesso vaccino. Nessun segnale per Pfizer e Moderna

La circolare di Speranza: Astrazeneca sugli over 60 possibile «effetto protettivo da trombosi», seconda dose con lo stesso vaccino. Nessun segnale per Pfizer e Moderna
Open INTERNO

La commissione dei tecnici ribadisce che comunque il bilancio tra benefici e rischi del vaccino si conferma «complessivamente positivo».

Secondo gli esperti: «Al momento non sono stati identificati analoghi segnali di rischio per i vaccini a mRna» relativi alle trombosi quindi per quelli prodotti da Pfizer e Moderna.

Anzi secondo gli esperti, tra gli anziani «l’incidenza dei casi a seguito della vaccinazione risulta addirittura inferiore rispetto a quella attesa». (Open)

La notizia riportata su altri media

Bisogna essere chiari e netti», ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza sulle nuove direttive per AstraZeneca durante la videoconferenza Governo-Enti locali. Il provvedimento «conterrà una raccomandazione di somministrare AstraZeneca sopra i 60 anni, in linea con quanto deciso da altri paesi Ue», ha aggiunto (Il Messaggero Veneto)

Il riferimento è alle indicazioni e ai limiti sulla somministrazione del vaccino Astrazeneca. Tra stop di stock, raccomandazioni diverse per fasce di età da nazione a nazione, un primo no per gli over 65, poi ok anche per quelli, oggi si è arrivati ad un meglio per gli over 60. (La Pressa)

Chi ha già ricevuto una prima dose Vaxzevria, può completare il ciclo col medesimo vaccino”. Non è invece ancora possibile esprimere un giudizio in merito ad altri vaccini che utilizzano piattaforme vaccinali virali – si legge nel parere della Cts allegato alla circolare del ministero della Salute “ (Livesicilia.it)

L’Italia decide su AstraZeneca: «Verso la raccomandazione per over 60 ma nessuno stop alla seconda dose»

L’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, afferma che la Regione Abruzzo si è adeguata alle linee nazionali. L’Italia raccomanda l’uso di AstraZeneca solo per chi ha più di 60 anni, sebbene non ci siano elementi per scoraggiare la somministrazione della seconda dose per quanti avessero già avuto la prima. (Rete8)

Con l'obiettivo di mettere in sicurezza la popolazione più a rischio, cioè sopra i 60 anni di età, la posizione decisa dal ministro dopo un confronto che ha coinvolto anche figure istituzionali è stato di raccomandare un uso preferenziale nei soggetti oltre i 60 anni di eta'". (IL GIORNO)

La decisione è stata presa in via precauzionale, ma il vaccina e’ utilizzabile in tutte le fasce di popolazione» Ma non sconsigliato per chi è al di sotto di questa soglia d’età. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr