Il report dell'Aifa: Sud e isole con i livelli di consumo dei farmaci più alti d'Italia

Il report dell'Aifa: Sud e isole con i livelli di consumo dei farmaci più alti d'Italia
Il mattino di Foggia SALUTE

Pertanto: «La posizione socioeconomica non preclude l'accesso alle cure, ma è, al contrario, fortemente correlata con l'uso dei farmaci»

«Sono i soggetti residenti nelle aree più deprivate a far registrare i più alti tassi di consumo pro capite», si legge.

E' quanto rileva l'Atlante delle disuguaglianze sociali nell'uso dei farmaci per la cura delle principali malattie croniche, presentato oggi dall'Agenzia Italiana del Farmaco. (Il mattino di Foggia)

La notizia riportata su altre testate

Un trend inverso, con consumi maggiori nelle aree del Nord e minori al Sud, viene invece osservato per i farmaci antidepressivi. · Anche per questo indicatore per le donne si osserva una minore persistenza al trattamento rispetto agli uomini (Farmacista33)

Così, via via che si scende al Sud, aumenta il ricorso ai medicinali per le patologie croniche. In altri termini – ha aggiunto Magrini – la posizione socioeconomica non preclude l’accesso alle cure, ma è, al contrario, fortemente correlata con l’uso dei farmaci (Fortune Italia)

Sull'uso dei farmaci, però, si registra una netta prevalenza maschile e l'aderenza delle cure alle prescrizioni mediche è decisamente superiore al Nord rispetto al Sud. Non tutti, però, ricorrono allo stesso modo ai farmaci: molto dipende dalle singole patologie, ma anche dai pazienti. (leggo.it)

Farmaci: da diabete a ipertensione uso più alto in aree disagiate, Atlante Aifa

Invece, per i farmaci antidemenza il tasso di consumo è più alto nelle province del Centro. È quanto emerge dall’Atlante delle disuguaglianze sociali nell’uso dei farmaci per la cura delle principali malattie croniche, presentato oggi dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. (Newsby)

Soddisfatto anche il Presidente della Liguria, Giovanni Toti: "La Liguria, relativamente alle prestazioni erogate nel 2019, con un punteggio pari a 206 e' promossa a pieni voti per quanto riguarda l'erogazione dei Livelli essenziali di assistenza. (Regioni.it)

Succede per esempio per il diabete, o per l’ipertensione. (Adnkronos Salute) – In Italia “è stato chiaramente evidenziato che l’uso dei farmaci è più alto nelle aree più disagiate, quasi a mostrare un indicatore di patologia o di richiesta sanitaria” associato a queste condizioni di disagio, “in particolare nel Sud Italia”. (Il Sannio Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr