Matteo Cecconi morto in Dad/ Il padre '10 giovani in chat l'hanno spinto al suicidio'

Matteo Cecconi morto in Dad/ Il padre '10 giovani in chat l'hanno spinto al suicidio'
Il Sussidiario.net INTERNO

Provo rancore nei confronti di chi consente che siti come quello possano esistere”.

Purtroppo, spiega il genitore, “sul sito in cui navigava quella mattina ha trovato persone che l’hanno accompagnato nella sua scelta e assecondato.

. Elena Livigni Gimenez, autopsia non chiarisce giallo/ Omicidio?

Morte Maria Luisa Ruggerone/ Pm “Peritonite non omicidio”: verso nuova archiviazione?

MATTEO CECCONI INCORAGGIATO A SUICIDARSI CON IL NITRITO DI SODIO?

(Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri media

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. Era di Bassano, vicino a casa mia, quindi mi riguarda il doppio. (La Stampa)

La Procura di Roma nei giorni scorsi ha oscurato il sito Sanctioned Suicide, ora sotto inchiesta, ravvisando il reato di istigazione al suicidio. Stessa età, stessa sostanza acquistata sul web, stesse modalità di suicidio. (L'HuffPost)

Uno di loro, un ragazzo di Bassano del Grappa, Matteo Cecconi, alla fine di aprile si è tolto la vita ingerendo del veleno durante una pausa della didattica a distanza. Entrambi si sono tolti la vita nello stesso modo di Matteo, acquistando su internet una sostanza letale. (VicenzaToday)

Matteo Cecconi suicida con il veleno bevuto online. La lettera alla famiglia: “Ho dissimulato bene”

Sono attivi alcuni numeri di telefono per ricevere supporto psicologico: Telefono Amico 199 284284; Telefono Azzurro 19696; Progetto InOltre 800 334343; De Leo Fund 800 168678 «Passando al setaccio il computer di Matteo abbiamo visto che la mattina del 26 aprile si era collegato al sito oggi sotto inchiesta. (Corriere della Sera)

Il padre di Matteo ha scoperto la cosa setacciando il computer del figlio, alla ricerca di una spiegazione al gesto estremo. «Vai e troverai la pace», «non temere vedrai che andrà tutto bene» ha scritto il gruppo a Matteo. (leggo.it)

Coloro che però lo facevano sentire veramente compreso, racconta nel suo diario, erano gli utenti di quella immensa community pro-suicidio. Gli utenti aspettano con lui che il veleno agisca e all'improvviso Matteo smette di scrivere. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr