Afghanistan: Draghi, agire contro spaccio droga, fonte finanziamento terrore

Afghanistan: Draghi, agire contro spaccio droga, fonte finanziamento terrore
Approfondimenti:
LaPresse ESTERI

(LaPresse) – “Dovremmo offrire un sostegno adeguato – e penso che lo stiamo già facendo – ma dovremmo anche fornire risorse alla strategia dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine, perché vogliamo sradicare una delle principali fonti di finanziamento del terrorismo, vale a dire lo spaccio di droga”.

Così il presidente del Consiglio Mario Draghi intervenendo nel corso del G20 straordinario sull’Afghanistan

Roma, 12 ott. (LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Riunione che vedrà la partecipazione di tutti i principali Paesi coinvolti, dagli Stati Uniti alla Russia, dalla Cina all'India. I grandi tornano a confrontarsi sull'Afghanistan a quasi due mesi dalla presa di Kabul da parte dei talebani. (ilGiornale.it)

I lavori avranno inizio alle 13.00 (ora italiana), in modalità virtuale e a porte chiuse. Martedì 12 ottobre, nell’ambito della Presidenza italiana del G20 e su iniziativa del Presidente del Consiglio Mario Draghi, si svolgerà la riunione straordinaria dei leader del G20 sull’Afghanistan. (Governo)

Roma, 12 ott. (LaPresse) - (LaPresse)

A Kunduz, nella moschea dove l'Isis ha fatto strage di sciiti

Più che una posizione condivisa, prevalgono le spaccature, i distinguo, i rapporti bilaterali: ciascuno per conto proprio. Difficile crederlo. (Il Manifesto)

Per Save the children gli aiuti umanitari all’Afghanistan «sono inadeguati e mai essenziali come adesso. Le due istanze ai leader del G20. (Il Sole 24 ORE)

L'Isis-K vede i talebani in Afghanistan ed Al Qaeda, che avrebbe forti legami con l'ETIM, come nemici L'8 ottobre un attentatore suicida si è fatto esplodere nella moschea durante la preghiera del venerdì uccidendo almeno 60 persone e ferendone oltre 100. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr