Come si è alleggerita l'accusa per l'assessore leghista che ha ucciso un uomo in piazza

Come si è alleggerita l'accusa per l'assessore leghista che ha ucciso un uomo in piazza
AGI - Agenzia Italia INTERNO

Da cittadina posso dire che non mi sento più tranquilla a sapere che l'assessore della mia città gira armato".

Di certo un’accusa molto meno pesante rispetto a quella di omicidio doloso che al momento dell’arresto gli avevano contestato i carabinieri.

Su quello che ha fatto l'assessore giudicherà la magistratura.

"Eccesso colposo di legittima difesa". ‘Quasi’ perché per la Procura di Pavia non è proprio una legittima difesa, ma qualcosa che le assomiglia molto: un ‘eccesso colposo’ di legittima difesa, cioè l’indagato avrebbe calcolato male un pericolo che così grave non era per “imprudenza o imperizia”. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

È stato arrestato Massimo Adriatici, l’assessore alla Sicurezza della Lega di Voghera, comune in provincia di Pavia, accusato di aver sparato mortalmente a un 39enne di nazionalità marocchina nel corso di una lite. (LA NOTIZIA)

- PAVIA, 22 LUG - Youns El Bossettaoui "andava curato, non ucciso, perché non faceva male a nessuno ed era malato". "Non siamo nemmeno stati avvisati dell'autopsia - ha spiegato il legale - perché pensavano non avesse parenti che invece sono tutti italiani" (Gazzetta di Parma)

Si chiama Massimo Adriatici l’assessore leghista di Voghera che ha sparato al 39enne marocchino Youns El Boussettaoui, uccidendolo. MASSIMO ADRIATICI, CHI È ASSESSORE LEGA CHE HA UCCISO UN MAROCCHINO. Professionalmente parlando, Massimo Adriatici è avvocato e titolare di un noto studio legale oltre a ricoprire l’incarico di assessore comunale con delega alla Sicurezza, Polizia Locale e Osservatorio Immigrazione nella giunta di centrodestra con a capo il sindaco Paola Garlaschelli (Il Sussidiario.net)

Voghera, l'assessore e lo sparo: "Abbiamo sentito tutto"

Voghera, 22 luglio 2021 - Negli ambienti giudiziari si tace, nelle vie della città si mormora. L’onorevole Elena Lucchini, segretaria cittadina della Lega, ha commentato: "Ci rattrista che una persona abbia perso la vita. (IL GIORNO)

Un vaso di fiori davanti al bar Ligure dov’è stato ucciso Youns El Boussetai. Su quello che ha fatto l'assessore giudicherà la magistratura. (Corriere TV)

«Lo avevo visto arrivare - racconta un barista riferendosi al 39enne poi ucciso - e mi ero messo davanti all’ingresso del dehor per impedirgli di entrare. Cosa ci faceva l’assessore Adriatici in piazza Meardi? (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr