Questionari discriminatori, l'ambasciatore italiano a Londra: «Non volevano discriminarci ma l'ignoranza è pericolosa»

NON c'è razzismo, ma una mancanza di conoscenza delle realtà al di fuori del Regno Unito in generale e di quella italiana in particolare dietro alla richiesta di alcune scuole britanniche di specificare se i bambini parlano italiano, napoletano o ... Fonte: Quotidiano di Puglia Quotidiano di Puglia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....